Atalanta-Milan 2-3, le pagelle: Tonali da sogno, Leao segna e incanta. E’ tornato Kessie

Le pagelle di Atalanta-Milan 2-3: Tonali sontuoso, Leao ancora bello e decisivo. Calabria spacca il match, treno Theo, è tornato Kessie

Atalanta-Milan
Atalanta-Milan (©Getty Images)

Pronti via e il Milan passa. Theo Hernandez mette in porta Calabria, che prima spara su Musso ma sulla ribattuta mette dentro lo 0-1 dopo soli 31 secondi. I rossoneri hanno diverse occasioni per raddoppiare, ma anche l’Atalanta si fa pericolosa dalle parti di Maignan.  Magic Mike tiene a galla i compagni, che a fine primo tempo raddoppiano con Tonali. L’ex Brescia ruba palla a Freuleur, si invola verso la porta e sigla lo 0-2.

Il Milan trova addirittura lo 0-3 con Leao, il quale su assist ancora di Theo Hernandez spacca la porta con un destro a giro imprendibile. L’Atalanta nel finale mette un po’ di apprensione segnando prima il gol dell’1-3 su rigore con Zapata, poi con Pasalic al 93′ il gol del 2-3. Il Milan vince ancora a Bergamo e si porta a 19 punti in classifica.


Leggi anche:


Le pagelle di Atalanta-Milan

Maignan 7 – Tre ottimi interventi nel primo tempo, due miracolosi prima su Malinowski poi su Zapata nel giro di un minuto.

Calabria 7,5 – Splendido avvio, condito dal gol su assist del collega di reparto e da altrettante ottime chiusure difensive.

Tomori – Difende in campo aperto e va in anticipo, prezioso in fase di impostazione scambia la posizione con Theo che taglia dentro il campo stringendo al centro.

Kjaer 7 – Non sfigura nel duello fisico con Zapata tenendo botta alla grande. Giganteggia in area di rigore.

Theo Hernandez 7,5 – Novità tattica per il francese che mette in difficoltà gli uomini di Gasperini con i suoi tagli in mezzo al campo sfruttando il movimento dei centrali. Meraviglioso l’assist dell’1-0, serve il passaggio anche a Leao per il terzo gol (Ballo Toure 79 sv).

Tonali 8 – L’intervento alla disperata su Pessina nel primo tempo salva l’1-0, domina a centrocampo e si costruisce da solo il gol del raddoppio. Lucido e straripante anche palla al piede in progressione (Bennacer 79′ 6,5).

Kessie 7,5 – Sembra essere tornato il vero Kessie, con la solita veemenza e strapotenza fisica. Pulito anche con il pallone tra i piedi, sfiora il gol con un bel piattone di poco a lato.

Leao 7,5 – Imprendibile quando punta l’uomo, devastante in campo aperto. Con un colpo di tacco da il via al gol del 3-0 siglando l’ennesima perla (Pellegrini 90′ sv).

Brahim Diaz 6,5 – Altra gara di grande vivacità, si sacrifica anche in zona difensiva. Arriva anche al tiro nel primo (Messias 74′ 6).

Saelemaekers 6,5 – Preziosissime le sue incursioni, ancor più prezioso in fase difensiva. Solo un miracolo di Musso gli nega il gol dello 0-3.

Rebic 6,5 – Ormai è la prima punta il suo ruolo. Si sacrifica moltissimo per i compagni, allunga la squadra e attacca la profondità con cattiveria e con qualità.

Il tabellino di Atalanta-Milan

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessie, Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Rebic All. Pioli. A disp. Ballo Tuore, Bennacer, Kalulu, Castillejo, Conti, Gabbia, Jungdal, Pellegri, Tatarusanu, Gabbia, Giroud, Maldini, Messias, Romagnoli.

Atalanta (3-4-1-2):Musso; Demiral, Djimsiti, Palomino; Zappacosta, De Roon, Freuler, Maehle; Pessina; Malinovskyi, Zapata. All. Gasperini disp. Ilicic, Koopmeiners, Lovato, Miranchuk, Muriel, Pasalic, Pezzella, Piccoli, Rossi, Scalvini, Sportiello.

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi.

Marcatori: Calabria 1′, Tonali 43′, Leao 78′, Zapata 86′, Pasalic 93′.