Calciomercato Milan, slitta il rinnovo: Maldini fiuta l’affare

Il Milan sta valutando un colpaccio in futuro per l’attacco. Molto dipenderà dal rinnovo di contratto del talento.

Maldini Massara
Paolo Maldini e Ricky Massara

Il parco attaccanti del Milan in questa stagione sembra essere al completo, almeno numericamente. Il lavoro dei dirigenti in estate è servito a rimpolpare l’intera rosa rossonera, dando a Stefano Pioli un buon numero di scelte di formazione.

Il problema però è anagrafico: due elementi come Zlatan Ibrahimovic e Olivier Giroud hanno già raggiunto un’età a dir poco matura e non mancano gli acciacchi fisici per entrambi. Non a caso i due centravanti salteranno per infortunio la trasferta odierna a Bergamo.

Ecco perché il Milan nel 2022 vuole tentare un colpaccio proprio in attacco. L’intenzione è quella di spendere gran parte del futuro budget di mercato per una punta giovane, di qualità e di prospettiva. Un erede di Ibrahimovic che è stato già virtualmente individuato dai dirigenti.


Leggi anche:


Vlahovic spara alto: lontano il rinnovo con la Fiorentina

C’è un centravanti che il Milan (ma non solo) segue con grande interesse e considera un perfetto titolare per il prossimo futuro. Si tratta di Dusan Vlahovic, vero e proprio trascinatore della Fiorentina, la stella della squadra di mister Italiano.

Il numero 9 serbo è sulla bocca di tutti e fa gola a molti club internazionali. In estate è già stato vicino all’Atletico Madrid, ma la Fiorentina ha scelto di trattenerlo provando a blindarlo a lungo. Il suo attuale contratto scade a giugno 2023 e le trattative per il rinnovo sono già iniziate.

Ma secondo Sky Sport i negoziati sono ancora in alto mare, anzi, rischiano di incagliarsi definitivamente. La Fiorentina ha proposto 4 milioni netti a stagione a Vlahovic, mentre l’entourage dell’attaccante ha sparato alto, chiedendo cifre ben più superiori alla disponibilità di Rocco Commisso.

A questo punto il rinnovo si allontana, quasi definitivamente. Un assist automatico ai club interessati, tra cui il Milan che ha già sondato il terreno in passato. Paolo Maldini fiuta l’affare e osserva da lontano l’evoluzione della situazione contrattuale, tenendo Vlahovic in conto come un ideale colpo per rinforzare il proprio parco attaccanti.