Donnarumma torna a San Siro: “Sarò sempre tifoso del Milan”

Prima volta a San Siro per Gianluigi Donnarumma dopo l’addio al Milan della scorsa estate a parametro zero.

Gianluigi Donnarumma (© Getty Images)

Tra i convocati della Nazionale italiana che in settimana affronterà la fase finale della Nations League c’è anche una vecchia conoscenza milanista. Ovviamente Gianluigi Donnarumma è stato chiamato dal c.t. Roberto Mancini come portiere titolare della sua rosa.

Per Donnarumma si tratta di un appuntamento particolare. Mercoledì 6 ottobre tornerà per la prima volta a San Siro da calciatore, dopo l’addio non proprio dolce dal Milan per scadenza di contratto. Il portiere, che ha scelto di accettare poi l’offerta del PSG, scenderà in campo al ‘Meazza’ da protagonista.

L’edizione odierna de Il Giornale si pone una domanda legittima: “Donnarumma riuscirà a parare i fischi di San Siro?”. Effettivamente Gigio non ha lasciato ricordi al miele nei tifosi del Milan, vista la partenza a parametro zero nonostante la stima e l’affetto dell’ambiente. Possibile dunque che parte dei 32 mila spettatori presenti in Italia-Spagna possano inondarlo di fischi.


Leggi anche:


Donnarumma: “Nessun problema con Pioli e Maldini”

Atmosfera particolare per l’ex portiere del Milan, che ha giocato a San Siro per l’ultima volta quasi quattro mesi fa. La penultima giornata dello scorso campionato, giocata il 16 maggio, Milan-Cagliari 0-0. Un match che però ancora vedeva gli stadi chiusi e dunque senza pubblico.

Nella conferenza di oggi a Coverciano, Donnarumma è stato proprio interpellato sul suo ritorno a Milano: “Sarà emozionante, Milano e il Milan restano una parte centrale della mia vita. Spero non ci siano manifestazioni negative, visto che siamo qui per la Nazionale e per vincere la Nations League”.

I rapporti con la sua vecchia società: “Non c’è nulla di male tra me e Maldini, anche ieri gli ho fatto i complimenti. Mi farà piacere ritrovarlo, parleremo serenamente. Sono contento del percorso che sta facendo il Milan, sarò sempre un tifoso del Milan. Sono contento di Pioli, lo sento spesso”.

I fischi saranno però inevitabili, nonostante Donnarumma indosserà la maglia della Nazionale italiana, che dopo la vittoria di EURO 2020 gode dell’affetto e della stima di tutti i supporter azzurri. Ma certe decisioni si pagano, almeno nel cuore della gente.