Hauge, il padre: “Milan fantastico, nessun risentimento”

Il padre Hauge viene interpellato sui social network sull’addio del figlio al Milan. Non spiega il motivo e spende parole positive per il club.

Jens Petter Hauge
Jens Petter Hauge con la maglia dell’Eintracht Francoforte (©Getty Images)

È durata una sola stagione l’esperienza di Jens Petter Hauge al Milan, che in estate lo ha ceduto in prestito oneroso con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni. L’Eintracht Francoforte lo ha voluto fortemente e lo ha strappato alla concorrenza.

Il club rossonero lo ha ritenuto sacrificabile e complessivamente dovrebbe incassare circa 13 milioni di euro dalla sua cessione. Una buona plusvalenza, dopo aver investito meno di 5 milioni per acquistare il suo cartellino dal Bodo/Glimt nel 2020.


Leggi anche:


News Milan, parla il papà di Hauge

Sui social network una persona ha chiesto a Jan Ingvald Hauge, padre di Jens Petter, il vero motivo per il quale il figlio è stato ceduto dal Milan. Questa è stata la risposta: «Onestamente non posso. Ma guarda Leao, Brahim, Rebic e Saelemaekers, così talentuosi e abili. Chi se ne sarebbe dovuto andare? Nessun risentimento. La famiglia AC Milan è stata fantastica e di supporto. Ecco perché l’amiamo ancora. Sempre Milan, i migliori auguri».

Hauge senior preferisce non dire la ragione per la quale il figlio ha lasciato il Milan. Ad ogni modo, non spende alcuna parola negativa nei confronti del club rossonero e augura il meglio.