Totti e la “profezia” su Tonali: già un anno fa non aveva dubbi – VIDEO

Le parole di Totti nell’aprile del 2020 in una chiacchierata su Instagram con Paolo Bonolis. L’ex capitano della Roma ci aveva visto lungo su Tonali…

Tonali
Tonali (©Getty Images)

Sandro Tonali è senz’altro la scoperta più bella di questo inizio di stagione. Lo scorso anno ha faticato molto ad inserirsi nell’ambiente rossonero, quest’anno invece sembra un’altra persona. Il gol di ieri contro l’Atalanta è solo la ciliegina sulla torta di un avvio di campionato da top player.

Arrivato al Milan tra lo scettiscismo generale, bisogna comunque ammettere che prima di approdare in rossonero Sandro aveva giocato sempre da mediano in un centrocampo a tre. Pioli invece ha sempre adottato il 4-2-3-1, per cui Tonali ha avuto bisogno di più tempo per capire i nuovi meccanismi di gioco richiesti dal tecnico emiliano.


Leggi anche:


Totti innamorato di Tonali già un anno e mezzo fa

Adesso Sandrino sembra un’altra persona. Sette gare giocate da titolare su sette in Serie A, condite da due reti e un assist. Gli occhi di tutto il mondo iniziano ad essere verso di lui, ma il Milan vuole ovviamente blindarlo. E pensare che i tifosi rossoneri, lo scorso anno, si erano addirittura lamentati con la società per un acquisto secondo loro inutile.

Ma c’è sempre stata una persona che lo ha difeso e che intravedeva sin da subito delle grandi qualità tecniche. Stiamo parlando di Francesco Totti, non uno qualsiasi, che già nell’aprile del 2020 (e dunque quanto Tonali militava ancora nel Brescia) aveva già prospettato un futuro roseo per il centrocampista del 2000.

Ecco cosa aveva detto l’ex capitano della Roma in una chiacchierata su Instagram con Paolo Bonolis“Farei qualsiasi carta falsa pur di assicurarmi un giocatore come Tonali. Per me diventerà uno dei centrocampisti più forti del mondo, ai livelli dei vari Gerrard, De Rossi, Lampard. Davanti alla difesa è un mostro, sembra un mix tra Pirlo e Gattuso. Ha tutto per diventare un grande giocatore: è bravo tecnicamente, di testa, è lucido nelle giocate ed ha uno spaventoso cambio di passo”.