Milan e Inter, maxi ricavi col nuovo stadio: i dettagli

Milan e Inter vogliono accelerare le pratiche per il nuovo stadio che sorgerà a San Siro. Progetto fondamentale per il futuro dei club milanesi.

Stadio Milan Inter
Progetto Populous per il nuovo stadio di Milan e Inter

Le elezioni comunali a Milano sono andate in archivio, Milan e Inter intendono incontrare quanto prima Giuseppe Sala per discutere nuovamente del progetto stadio. Il confronto avverrà nelle prossime settimane, dopo che sarà composta la Giunta.

La Gazzetta dello Sport spiega che i club sperano di ottenere il via libera entro la fine del 2021. Andrà anche indicato quale progetto tra quello Populous (La Cattedrale) e quello Sportium (Gli Anelli) sarà il vincitore. Milan e Inter hanno intrapreso un percorso comune per il nuovo impianto sportivo e si aspettano che l’amministrazione non ostacoli i loro intenti per l’area di San Siro.


Leggi anche:


Nuovo San Siro, Milan e Inter vogliono accelerare

Secondo le proiezioni citate da La Gazzetta dello Sport, la realizzazione del progetto porterebbe circa 120 milioni di euro all’anno a ciascuna delle squadre. A pieno regime l’attuale Giuseppe Meazza porta circa 40 milioni. Per competere con le big d’Europa è fondamentale dotarsi di uno stadio moderno e disporre di un’area commerciale all’avanguardia.

Paolo Scaroni è tornato a parlare di stadio ieri, esprimendo soddisfazione per la rielezione di Sala come sindaco di Milano e ribadendo la necessità di andare avanti con il progetto. Dall’Inter nessun commento, però le idee non sono cambiate nonostante il club stia vivendo un periodo non facile a livello societario a causa di alcuni problemi della proprietà cinese Suning.

L’investimento sul nuovo San Siro vale circa 1,2 miliardi e lo stadio potrebbe essere pronto per il 2025, così da poter poi ospitare anche i Giochi Olimpici Invernali di Milano-Cortina nel 2026. I club hanno previsto un finanziamento della durata di 30 anni con interesse annuo del 5% che coprirà il 90% dei costi totali.

Un’operazione gigantesca che Elliott e Suning vogliono accelerare. Milan e Inter dopo la realizzazione del nuovo stadio e dell’area commerciale circostante varranno molto di più. Entrambe le proprietà potranno valutare un’eventuale cessione dei club per rientrare dei tanti soldi spesi in questi anni. Per adesso, però, restano al comando convintamente. Soprattutto quella del Milan, che non vive le stesse problematiche di quella dell’Inter.

Le società intanto attendono di incontrare Sala, sperando poi che la Giunta e il Consiglio comunale diano l’ok al progetto.