Donnarumma, Raiola punta il dito contro il Milan: arriva la risposta

Le parole di Mino Raiola stanno facendo il giro del mondo. Inevitabilmente il noto agente è diventato argomento di discussione sui social. Sono così arrivate tante risposte all’italo-olandese

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (© Getty Images)

L’intervista di Mino Raiola in difesa di Gianluigi Donnarumma non è chiaramente passata inosservata. L’agente italo-olandese ha puntato il dito anche contro il Milan per non aver preso le difese del calciatore, fischiato durante Italia-Spagna e insultato con uno striscione. Dichiarazioni ritenute poco comprensibili dal mondo rossonero ma anche dagli addetti ai lavori. La risposta da parte del Milan, chiamato in causa da Raiola, non è arrivata ma i messaggi social rivolti al noto agente sono davvero parecchi.


Leggi anche:


Raiola, la risposta dei social

Raiola è subito balzato in tendenza ed è difficile trovare qualcuno che sposi il suo pensiero. Interessante il pensiero di Giuseppe Pastore, che con una sottile ironia, sottolinea come il comportamento del noto agente stia contribuendo ‘in maniera sensazionale’ a migliora l’immagine di Paolo Maldini.

Anche Fabrizio Biasin, non certo uno che ama i colori rossoneri, mette nel mirino Raiola: “Gigio, una gogna. Ed è colpa mia”, sarebbe stato perfetto, scrive il giornalista di fede interista. Appare evidente dunque di chi siano le colpe per questo momento del portiere del Psg.

Il mondo dei social, soprattutto, si chiede perché il Milan sarebbe dovuto intervenire visto che Donnarumma non è più un tesserato dei rossoneri. C’è chi chiede che lo faccia adesso e chi promette altri fischi, ancora più convincenti, per rispondere a dichiarazioni, fuori luogo.

Ecco alcuni interventi su Twitter: