Elliott corregge Boban: “Ha una causa con il Milan, non con noi”

Il portavoce del fondo statunitense ha fatto una precisazione sulla dichiarazione rilasciata da Boban a Sportweek: “La causa è col Milan, non con noi”.

Paul Singer
Paul Singer (©Getty Images)

La diatriba legale che riguarda Zvonimir Boban e il Milan si arricchisce di un nuovo capitolo. A seguito di un lunga intervista rilasciata a Sportweek, l’ex dirigente del Milan e attuale Chief of Football alla UEFA aveva dichiarato: “Sono in causa con Elliott, non con il Milan”. Boban era stato infatti licenziato dal club rossonero dopo un’intervista di inizio 2020 nel quale criticava la proprietà.


Leggi anche:


Tuttavia, come riportato dal portale Calcioefinanza, nelle ultime ore la sua versione è stata smentita da un portavoce del fondo statunitense che ha voluto chiarire la situazione della battaglia legale: “Boban ha una causa in corso con il Milan, non con Elliott”. Va ricordato che a fine 2020 il Tribunale del Lavoro aveva sancito che la società rossonera avrebbe dovuto risarcire l’ex calciatore croato delegittimando il licenziamento per giusta causa. L’intervista non era infatti stata considerata dannosa, e dopo questa sentenza ora il Milan è ricorso in appello.