Milan, riecco Giroud: ora servono i suoi gol

Olivier Giroud è ormai guarito dai vari problemi fisici che lo hanno attanagliato nelle ultime settimane di campionato.

Olivier Giroud
Olivier Giroud (©Getty Images)

Una partenza sprint e poi un calo inevitabile, dovuto a causa extra-calcistiche. L’approccio di Olivier Giroud con il campionato italiano è finora stato piuttosto difficoltoso, nonostante la doppietta contro il Cagliari della seconda giornata avesse fatto gridare al colpaccio.

In realtà il Milan pensa ancora che Giroud sia un grande innesto. Attaccante potente e scaltro, classe 1986 e proveniente dal Chelsea, dove ha vinto praticamente tutto. I rossoneri lo hanno acquistato per 2 milioni di euro, accaparrandosi un elemento molto utile. A patto che stia bene a livello fisico.

Il Covid-19 prima e la lombalgia poi hanno frenato le prove e l’utilizzo di Giroud. Il centravanti francese è rimasto ai box per questi due diversi motivi, riapparendo parzialmente contro Liverpool e Spezia ma senza farsi notare in alcun modo. Oggi però è tempo di rientrare e farsi valere.


Leggi anche:


Giroud subito titolare in Milan-Verona

Oggi la Gazzetta dello Sport parla dell’importanza di ritrovare Giroud per il Milan. In attacco i rossoneri si sono comportati bene nelle ultime settimane, grazie al lavoro oscuro di Rebic e agli inserimenti dei centrocampisti. La squadra di Pioli però ha bisogno anche di colui che possa trasformare palloni sporchi in giocate preziose.

Giroud è l’uomo ideale e le notizie che arrivano da Milanello sono ottime. I problemi sono ormai alle spalle ed il francese ha già ripreso a lavorare da sabato con il gruppo. La sua candidatura per una maglia da titolare in Milan-Verona è molto forte.

In attesa del ritorno di Ibrahimovic, al quale sembra servire più tempo, sarà Giroud il centravanti puro del Milan. Fermo a quota 2 reti, il suo obiettivo personale sarà quello di avvicinare i concorrenti Osimhen (4 reti) e Dzeko (6 gol). Ma soprattutto di aiutare e donare concretezza all’attacco milanista.