Milan-Verona, scelte fatte: così l’undici di Pioli

Le ultimissime di formazione in vista di Milan-Verona. Stefano Pioli riabbraccia Zlatan Ibrahimovic, che partirà dalla panchina con Rade Krunic. Possibile turno di riposo per Simon Kjaer

Poche ore è finalmente il Milan tornerà in campo a San Siro, davanti ai propri tifosi. La squadra di Stefano Pioli, come è noto, dovrà fare a meno di diversi titolari.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (© Getty Images)

Negli ultimi giorni i rossoneri hanno perso Maignan, che si rivedrà nel 2022, oltre che Theo Hernandez e Brahim Diaz, fermato dal Covid.

C’era attesa, nel leggere i convocati del mister, per capire se Zlatan Ibrahimovic sarebbe tornato a disposizione. C’è, andrà in panchina, pronto a subentrare a partita in corsa, magari negli ultimi minuti, al posto di Olivier Giroud.

Il francese si riprende il posto al centro dell’attacco. Alle sue spalle ci sarà Daniel Maldini, visto il forfait di Brahim. A destra nessun dubbio con Saelemaekers, fresco di rinnovo, dal primo minuto. A sinistra, Ante Rebic, regolarmente a disposizione, e pronto a giocare titolare. Il croato è in vantaggio su Rafa Leao, che potrà subentrare dalla panchina.


Leggi anche:


Turno di riposo per Kjaer

Passando al centrocampo, nel consueto 4-2-3-1, la certezza è Franck Kessie. Ballottaggio anche qui tra Bennacer e Tonali, con l’algerino ora in vantaggio. Dietro, davanti a Tatarusanu, avremo Davide Calabria, recuperato e subito titolare, Tomori, Romagnoli e Ballo-Toure. Turno di riposo per Simon Kjaer, in vista della trasferta di Oporto.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Tomori, Romagnoli, Ballo-Touré; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Maldini, Rebic (Leao); Giroud.