Mihajlovic: “Il Milan non ha creato nulla. I miei ragazzi hanno vinto”

Anche Sinisa Mihajlovic ha parlato dopo Bologna-Milan, gara terminata col risultato di 4-2 in favore dei rossoneri: c’è rammarico nelle sue parole

Un Sinisa Mihajlovic soddisfatto ma allo stesso rammaricato per la sconfitta del suo Bologna contro il Milan. Il tecnico ha preferito non parlare assolutamente di arbitri su Sky

Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (©Getty Images)

Nel post gara Sinisa ha un po’ stuzzicato il Milan, parlando invece delle decisioni arbitrali su DAZN e dicendo che la squadra di Pioli non ha creato nulla di pericoloso. Sempre secondo lui la sua squadra non ha rischiato sulla situazione di doppia inferiorità numerica.


Leggi anche:


Tutte le parole di Mihajlovic nel post partita

Su Sky esordisce così il tecnico del Bologna: “Non voglio più parlare degli arbitri né del regolamento. Nonostante la doppia inferiorità numerica abbiamo creato delle occasioni e siamo stati superiori sempre al Milan. I miei ragazzi devono essere orgogliosi di quello che hanno fatto così come sono orgoglioso io. Oggi abbiamo vinto tutto: nel gioco, nello spirito, nel coraggio”.

“Giocare tutto il secondo tempo con due uomini in meno è dura”, continua Mihajlovic, “Se il Milan non avesse trovato il jolly con Bennacer non so come sarebbe finita. Se il tiro di Leao non fosse stato deviato Skorupski l’avrebbe parato facilmente. Abbiamo preso gol al primo tiro in porta. Loro non hanno creato niente. In 9 sono stati pericolosi solo con Giroud. Ibra? Bene, se non avesse segnato il quarto gol sarebbe stato meglio”.

Su DAZN il commento è arrivato sui due rossi: “Secondo me è eccessivo su Soumaoro. Krunic non sarebbe mai potuto arrivare su quel pallone. Soriano non è entrato intenzionalmente su Ballo-Tourè, ma dalle immagini l’espulsione può starci”.