Bild – Calhanoglu, l’agente lo porta in Tribunale: vuole tanti soldi e… un orologio

SportBild racconta della controversia fra l’ex centrocampista rossonero e il suo agente Bektas Demirtas, che chiede oltre tre milioni al suo assistito.

Da quando ha lasciato il Milan quest’estate al termine del suo contratto, non si può dire che le cose non siano andate proprio alla grande per Hakan Calhanoglu.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu (© Getty Images)

Il centrocampista turco, passato all’Inter di Simone Inzaghi a parametro zero dopo il lungo tira e molla con la dirigenza del club rossonero, non sta avendo un rendimento all’altezza delle aspettative dei tifosi nerazzurri, che contavano su di lui per riempire il vuoto tecnico lasciato da Christian Eriksen. Ma i problemi per Calhanoglu non finiscono qui, e soprattutto non si limitano al calcio giocato. Dalla Germania riportano anche un fatto extra-campo che riguarda il 27enne.


Leggi anche:


Secondo quanto riporta SportBild infatti, sarebbe in atto una controversia fra il classe 1994 e il suo agente Bektas Demirtas. Il quotidiano tedesco riferisce che le due parti sarebbero addirittura finite in tribunale, con il procuratore che avrebbe chiesto al suo assistito una cifra di poco superiore ai 3 milioni di euro (3,094 per la precisione). E non è finita qui: nel contenzioso Demirtas avrebbe chiesto in pegno un orologio. Per il centrocampista ex Milan quindi, ieri in panchina contro l’Empoli, la stagione non è iniziata nel migliore dei modi