Milan, l’attaccante non arriverà a gennaio: accordo per giugno a zero

Il Milan vanta un accordo informale con il centravanti per il prossimo anno. Ma potrebbe ancora essere tutto in bilico.

Sempre viva la ricerca da parte del Milan del futuro centravanti ideale. Nei piani rossoneri, come è noto da tempo, c’è il reperimento di un attaccante più giovane di Ibrahimovic e Giroud e che possa rappresentare la prima scelta per diversi anni.

Maldini Paolo Frederic Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©Getty Images)

Diversi i nomi che in queste settimane vengono accostati al Milan. L’ultimo è quello del brasiliano Yuri Alberto, ma secondo quanto scrive Tuttosport, i rossoneri avrebbero in pugno già da tempo un altro attaccante, ben più rinomato alle cronache italiane.

Si tratta di Andrea Belotti, il numero 9 del Torino che è in scadenza di contratto a fine stagione. Si parla di un pre-accordo informale tra le parti, con il ‘Gallo’ che avrebbe messo il Milan in cima alla lista delle sue pretendenti. Ma qualcosa potrebbe cambiare da qui a giugno 2022.


Leggi anche:


Belotti, patto con Juric: a giugno la decisione sul futuro

La situazione di Belotti è ormai chiara. Ad oggi il capitano del Torino ha rifiutato le proposte di rinnovo contrattuale giunte dalla propria società. La sua decisione è quella di tentare una nuova esperienza, ma occhio all’influenza del tecnico Ivan Juric.

Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

Pare che l’allenatore croato, il quale finalmente sta dando al Toro un’anima più combattiva e brillante, abbia fatto un patto con Belotti. Il centravanti resterà fino alla fine della stagione senza accordarsi con altri club, neanche nel mercato di gennaio. Cercheranno assieme di riportare il Torino dove merita per poi riaggiornarsi.

L’obiettivo di Juric è di convincere Belotti a restare con lui e iniziare un nuovo ciclo granata. Anche se l’ipotesi Milan ad oggi appare la più probabile: i rossoneri hanno bisogno di un bomber nuovo di zecca e Belotti stesso difficilmente si lascerà scappare l’opportunità di giocare in un grande club dopo anni di metà-classifica.

Lo stesso Juric giorni fa ha ammesso candidamente: “Il Gallo non si muove a gennaio, ma non credo rinnoverà il suo contratto”. La conferma di un addio estivo sancito da tempo.