Roma-Milan 1-2, le pagelle: Zlatan domina, monumentale Kjaer. Che ingenuità di Theo

Le pagelle di Roma-Milan 1-2: Ibrahimovic decisivo, Kjaer è un muro. Che ingenuità di Theo Hernandez, espulso salterà il derby

Roma-Milan
Roma-Milan (©GettyImages)

Sono i rossoneri a prendere subito in mano la partita. Il Milan domina il campo, la Roma prova a ripartire e si fa pericolosa arrivando al tiro con Pellegrini. E’ Ibrahimovic, il più attivo e in palla, a sbloccare la partita su punizione dal limite. Lo svedese infila Rui Patricio sul suo palo per lo 0-1. La Roma nell’ultima parte di primo tempo prova a portare pressione, conquistando 3 corner ma senza impensierire mai Tatarusanu.

Nel secondo tempo il Milan parte fortissimo. Prima segna in offside con Ibrahimovic, poi sempre grazie allo svedese i rossoneri raddoppiano su rigore. Lo svedese viene toccato in area imbucato da uno straripante Theo Hernandez, sul dischetto Kessie non sbaglia e fa 2-0. I rossoneri rimangono in 10 dopo l’espulsione per doppio giallo proprio del terzino francese, subiscono il classico e immancabile gol dell’ex El Shaarawy, ma alla fine l’1-2 regge. Altri tre punti di grande peso e importanza.


Leggi anche:


Roma-Milan: le pagelle

Tatarusanu 6,5 – Tantissimi i tiri nello specchio della Roma dopo l’espulsione. Sempre sicuro sulle conclusioni, spesso centrali, dei giallorossi. Non può nulla sul gol di El Shaarawy, bellissimo l’intervento su Carles Peres.

Calabria 6,5 – L’Olimpico è un campo amico del terzino, che si fa vedere spesso in avanti. Benissimo anche in fase di ripiegamento

Kjaer 7,5 – Imperioso nelle palle aree, limita alla grande Amraham. Fondamentale nelle azioni più pericolose della Roma in contropiede con un paio di interventi decisivi. Monumentale, sostituisce a Tatarusanu nel secondo tempo e para di fatto il colpo di testa di Zaniolo, oltre a ripulire continuamente l’area sugli attacchi della Roma.

Tomori 6,5 Altra ottima partita del centrale inglese, che non soffre il connazionale e amico Abraham. Si immola a difesa della porta, è inspiegabile invece il giallo al 64′ per perdita di tempo da parte di Maresca.

Theo Hernandez 6 – Imprendibile nel contropiede che porta al suo assist per Ibra e al conseguente calcio di rigore, troppo irruente sul fallo che gli costa l’espulsione e la squalifica per il derby.

Kessie 6,5 – Si abbassa in mezzo ai due centrali in fase di impostazione, fa diga e si occupa più di difendere che di offendere. Decisivo come sempre in mezzo al campo, altra gara di grande intensità. Glaciale, freddissimo si presenta sul dischetto e non sbaglia.

Bennacer 6,5 – Anche l’algerino a turno si abbassa e imposta, mette ordine a centrocampo e con grande esplosività si fa vedere in avanti (Romagnoli 76′ 6,5: grande mano in difesa del capitano, che ribatte un’infinità di palloni pericolosi in area).

Saelemaekers 6 – Ennesima gara di grande generosità, sulla sua fascia il Milan imbastisce la maggior parte delle azioni offensive del primo tempo (Ballo Toure 68′ sv ).

Krunic 5,5 – Bella la palla che mette in porta Ibra nel primo tempo, sembra aver trovato più confidenza con il ruolo, palla persa sanguinosa che porta all’espulsione di Theo, il fallo però su di lui sembrava esserci (Bakayoko 76′ sv).

Leao 6,5 – Spesso dentro l’area quando Ibrahimovic decide di uscire a impostare, sfiora il gol nel primo tempo prima su cross di Calabria, poi un suo tiro si infrange sul piede di Karsdorp. Bello ma inutile il gol annullato per fuorigioco. Vive come sempre di strappi la sua gara, mette sempre in difficoltà gli avversari con la sue folate (Tonali 76′ sv).

Ibrahimovic 7,5 – Esce spessissimo dall’area, arriva a impostare anche a centrocampo, fa boa sulle palle alte, serve i compagni, detta i tempi della manovra e sblocca il match. Un primo tempo devastante per lo svedese, leader offensivo anche nella seconda frazione. Segna in offside, poi si procura anche il rigore dello 0-2 (Giroud 57′ 6: non facile il compito del francese, che prova a tenere su la squadra con scarsi risultati in 10 vs 11. Lotta e si sacrifica in ogni caso per tutto il secondo tempo )