Pioli: “Potevamo fare meglio, ci è mancata lucidità. Liverpool? Ora vedrò l’Inter”

Le parole del tecnico rossonero al termine di Milan-Porto, quarta giornata della fase a gironi di Champions League conclusasi in parità

Non riesce ad andare oltre il pareggio il Milan di Stefano Pioli nel quarto turno della fase a gironi di UEFA Champions League: contro il Porto di Conceicao arriva un 1-1.

Pioli Milan-Porto
Pioli Milan-Porto (©La Presse)

Alla rete di Luis Diaz nel primo tempo ha risposto un’autorete di Mbemba nella ripresa. Nel finale è arrivata anche la rete del sorpasso firmata da Ibrahimovic, annullata però per posizione di fuorigioco segnalata a Theo Hernandez. Milan che smuove la sua classifica e si porta ad un punto nel girone.


Leggi anche:


Le parole di Stefano Pioli

Così ha commentato la sfida mister Stefano Pioli nel post gara: “Non ci interessa del Liverpool, ci interessava di più la nostra partita. Potevamo fare meglio, abbiamo trovato poco la profondità. Quando lo abbiamo fatto non siamo stati lucidi. Nel secondo tempo la squadra ha fatto ciò che ha potuto, dispiace per non essere riusciti a vincere”.

Continua così l’analisi del tecnico: “Il Porto è una signora squadra, lo scorso anno ha eliminato la Juve. Ha giocato sempre un giorno prima di noi in campionato, queste sono cose che possono fare la differenza. Il livello è molto alto, non siamo stati continui dal punto di vista delle scelte. Leao? Si deve alternare con Theo in ampiezza, a volte deve venire in mezzo al campo. I palloni che gli sono arrivati non sono stati precisissimi, deve ampliare le sue conoscenze e migliorare la prima scelta. Bisogna ammettere che gli ho dovuto tirare il collo a causa dell’infortunio di Rebic. Sono molto contento di Rafa”.

Termina così il suo discorso: “Nel primo tempo la loro pressione era alta, ma dovevamo fare finta di andare in avanti per poi ripartire dall’altra parte. Nel secondo tempo meglio noi anche grazie al loro pressing calato, con la loro difesa alta abbiamo sbagliato a palleggiare troppo e dovevamo cercare di più la profondità. Il derby? Ci arriviamo con segnali positivi, la squadra sta bene anche se dispiaciuta. Abbiamo il tempo per recuperare, troveremo le energie per il match con l’Inter che rimane la favorita per la vittoria dello Scudetto. Ora non vedrò Liverpool-Atletico, ma i nerazzurri”.

Le parole di Pioli a Sky Sport

Stefano Pioli ha parlato anche ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue dichiarazioni:

Sulla gara di stasera: E difficile dire se sentiamo piu speranza o più rimpianto, volevamo solo vincere. Nei primi minuti abbiamo iniziato bene, poi abbiamo perso una palla ed è diventato tutto più complicato. Mi spiace che a livello tecnico e a livello di scelte non siamo stati molto lucidi, nel primo tempo potevamo fare male agli avversari. Nel secondo tempo la squadra ha reagito bene, ha messo in campo tutto il suo potenziale e abbiamo provato a vincere, ma dispiace non esserci riusciti”.

Sulla sua squadra: “La forza della squadra è la consapevolezza. I miei ragazzi sanno di essere ambiziosi e vogliono tornare protagonisti sia in campionato che in Europa. Dobbiamo essere bravi ad analizzare queste situazioni con lucidità: c’è stato un momento dove abbiamo provato a palleggiare, ma dovevamo giocare lungo dato che la linea difensiva avversaria giocava molto alta”.

Sul derby di domenica: “Senza dubbio che da stasera penseremo alla partita di domenica, match importante per la classsifica, per i tifosi, per l’ambiente e per i nostri sogni. Non credo sia decisiva perché è ancora molto lunga la strada da fare, ma è una partita importante per la nostra crescita e per la nostra autostima”.