Calciomercato Milan, scelto il nuovo bomber: affare da 20 milioni

Il Milan si è schiarito le idee: in vista del prossimo anno ha già deciso su quale attaccante punterà ciecamente.

Già in queste settimane il Milan sta lavorando per il proprio futuro. I dirigenti valutano ed osservano profili che potrebbero essere utili alla causa nel prossimo futuro.

maldini
Paolo Maldini (©La Presse)

La considerazione sul mercato che il Milan andrà a fare nel 2022 è piuttosto nota. Si cercherà di mantenere l’ossatura della rosa attuale, visti i progressi generali eccellenti. Ma serviranno anche rinforzi, in particolar modo nel reparto d’attacco che di fatto andrà ringiovanito e rinvigorito.

Tanti i nomi di giovani centravanti che potrebbero fare al caso del Milan in prospettiva. Ma secondo quanto riportato oggi dal Corriere della Sera, Paolo Maldini e compagnia avrebbero già scelto su chi puntare ciecamente.


Leggi anche:


Maldini ha deciso: tutto su Julian Alvarez

Il direttore dell’area tecnica del Milan avrebbe deciso quale profilo sia l’ideale per rendere l’attacco rossonero decisamente più completo e di qualità in vista della stagione 2022-2023. Il nome giusto è quello di Julian Alvarez, punta del River Plate che da qualche settimana è finito nel mirino del club meneghino.

Julian Alvarez
Julian Alvarez (©Getty Images)

Giovane, brevilineo e molto tecnico. Sa fare la prima e la seconda punta e segna con una facilità disarmante. Queste caratteristiche stanno spingendo il Milan ad accelerare su Alvarez, classe 2000 che non a caso è già entrato da tempo nel giro della Selecciòn argentina e si propone come uno dei talenti sudamericani più forti in circolazione.

Ovvio che il Milan dovrà guardarsi dalla concorrenza. Il River ha già ricevuto manifestazioni di interesse anche da società spagnole e tedesche nelle scorse settimane. Ma la volontà rossonera potrebbe prevalere: sono pronti 20 milioni di euro da investire su Julian Alvarez per convincere il suo attuale club a cederlo in Italia.

Nel Milan di Pioli il ragazzo di Calchín potrebbe occupare diversi ruoli. O quello di punta centrale, anche se con caratteristiche diverse da Ibrahimovic o Giroud. Oppure seconda punta accanto ad un centravanti più strutturato. Non da escludere che possa essere provato pure da esterno offensivo nel 4-2-3-1, magari come alternativa a Leao.