Ibrahimovic, le mani sul derby: contro l’Inter è una sentenza

Non c’è dubbio: Zlatan Ibrahimovic sarà titolare domenica nel derby contro l’Inter, dopo aver riposato in settimana.

La gestione fisico-atletica di Zlatan Ibrahimovic prosegue con grande cura e con tappe ben precise. Lo svedese si sta affidando ad una tabella di marcia stilata dallo staff del Milan, per evitare nuovi sovraccarichi letali.

ibra
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

Ibra ha giocato una grande partita contro la Roma domenica scorsa, segnando un gol e procurandosi un calcio di rigore. Ma contro il Porto mercoledì è rimasto inizialmente in panchina, per evitare troppi impegni ravvicinati ai suoi muscoli certamente forti, ma non più nella struttura di un ventenne.

Il derby però è roba sua. Contro l’Inter ci sarà Ibrahimovic dal 1′ minuto, senza ombra di dubbio. Il centravanti rossonero nella sua scaletta prevede di tornare subito protagonista in quella che forse rappresenta la gara più importante della stagione finora.


Leggi anche:


Ibra, lo score nei derby con la maglia del Milan

Giroud domenica si accomoderà dunque in panchina, pronto a subentrare e dare una mano in corso d’opera. Ibrahimovic invece guiderà nuovamente l’attacco rossonero, con Leao e Saelemaekers ai suoi lati e probabilmente Brahim Diaz alle spalle nel cercare di scatenare la classe dello svedese.

Come scrive la Gazzetta dello Sport, Pioli si affida a Ibra non solo per la sua leadership. Ma anche perché il derby della Madonnina è un palcoscenico in cui il classe ’81 si è sempre espresso alla grande, con prestazioni e numeri eccellenti.

Ibra in carriera, nei derby giocati con la maglia del Milan contro l’Inter, ha realizzato ben 8 reti su 8 incontri disputati. Una media eccellente, rinverdita sin dal suo ritorno in Italia. Basti pensare che l’ultima stracittadina vinta dai rossoneri, ad ottobre 2020, è stata decisa da una sua doppietta.

Una sentenza che il Milan spera di confermare anche domenica, per andare a +10 sui rivali cittadini e provare a toglierli di mezzo nella corsa allo Scudetto. Poi per Ibrahimovic si aprirà una nuova finestra: il ritorno in Nazionale svedese per le qualificazioni ai Mondiali 2022, altro obiettivo dichiarato del bomber.