Milan-Inter, le probabili formazioni: Ballo-Touré stringe i denti, c’è Krunic

Le possibili formazioni di partenza di Milan e Inter, che oggi a San Siro si affrontano per un derby che vale moltissimo.

Quello di stasera, alle ore 20:45, sarà un derby da non sbagliare. Il Milan non può perdere la testa della classifica in un appuntamento così sentito. L’Inter, per conto proprio, non può concedersi altri passi falsi.

Milan-Porto
Milan-Porto (©LaPresse)

Per questo motivo sarà una stracittadina intensa, combattuta e molto tattica. Stefano Pioli e Simone Inzaghi in queste ore stanno sciogliendo gli ultimissimi dubbi di formazione, per presentare l’undici ideale in campo.

Il Milan ha ancora qualche riserva sullo schieramento titolare, ma secondo le consuete previsioni della Gazzetta dello Sport mister Pioli ha scelto qualcosa di più conservativo inizialmente, per evitare sbilanciamenti.


Leggi anche:


La formazione del Milan

I rossoneri si presenteranno al derby senza lo squalificato Theo Hernandez e gli infortunati Maignan, Messias e Castillejo. La buona notizia ieri è giunta dal terzino Ballo-Touré, che ha recuperato dai problemi alla caviglia e sarà dunque disponibile anche dal 1′ minuto.

Pioli conferma il 4-2-3-1, privilegiando l’equilibrio sulla fantasia. In porta Tatatarusanu, difesa a quattro con Calabria e il già citato Ballo-Touré sulle corsie laterali, mentre in mezzo la spunterà il tandem Kjaer-Tomori.

A centrocampo Tonali farà coppia con Kessie, mentre sulla trequarti Krunic sarà preferito inizialmente a Brahim Diaz (non ancora al top). Saelemaekers e Leao agiranno larghi con Ibrahimovic da prima punta centrale.

L’undici titolare del Milan: (4-2-3-1) Tatarusanu; Calabria, Kjaer, Tomori, Ballo-Touré; Tonali, Kessie, Saelemaekers, Krunic, Leao; Ibrahimovic.

La formazione dell’Inter

Nessuna sorpresa di rilievo invece nelle possibili scelte di Inzaghi. L’Inter si presenta al derby al completo, ma il tecnico ex laziale non è vittima dell’imbarazzo della scelta, anzi, ha le idee molto chiare.

Darmian vincerà il ballottaggio con Dumfries per il ruolo di esterno destro. L’ex Calhanoglu dovrebbe invece essere preferito come mezzala sinistra a Vidal e Vecino. Nessun dubbio anche in attaco: Dzeko e Lautaro Martinez avranno il compito di scardinare la difesa milanista.

L’undici titolare dell’Inter: (3-5-2) Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Lautaro, Dzeko.