Tonali e Barella, le anime di Milan e Inter con vista sul Qatar

I due protagonisti assoluti del centrocampo di Milan e Inter si daranno battaglia. Ma si ritroveranno anche in azzurro.

Partite delicate e decisive come il derby di solito fanno parlare di sé per i propri uomini copertina. I grandi campioni internazionali che possono decidere la sfida da un momento all’altro.

Tonali e Barella
Tonali e Barella

I protagonisti stavolta però non sono i bomber o i fantasisti. Milan-Inter sarà anche il duello tra due anime pure e di grande prospettiva, che stanno trascinando le rispettive squadre a suon di corsa e geometrie.

Si tratta di Sandro Tonali e Nicolò Barella, due centrocampisti di grande sostanza che stanno confermando di vivere una stagione molto positiva. Dai loro piedi e dalla loro intelligenza tattica passerà molto del gioco di rossoneri e nerazzurri.


Leggi anche:


Tonali più regista, Barella tuttofare: sono presente e futuro dell’Italia

Due centrocampisti in realtà con caratteristiche diverse, sia fisiche che a livello tecnico. Tonali, fin da giovanissimo indicato come l’erede di Andrea Pirlo, si sta trasformando in un tuttofare nel Milan di mister Pioli. Si abbassa in difesa per fare da regista arretrato, accompagna l’azione come una mezzala e aggredisce da vero e proprio mastino, come il suo idolo Rino Gattuso.

Barella non lo scopriamo certo di recente. Il ragazzo sardo è un’ira di dio, il classico intermedio di centrocampo che trovi ovunque. E’ in fase difensiva a dare una mano alla linea arretrata, mentre un attimo dopo scatta in attacco creando spazi invisibili per la manovra dell’Inter.

Saranno loro le vere e proprie anime del derby. Un orgoglio tutto italiano, visto che dopo tanti anni la Nazionale azzurra vanta centrocampisti di così importante valore e livello, tra l’altro titolarissimi in due squadre di alta classifica.

L’obiettivo di Tonali e Barella non è solo vincere il derby e portare le loro compagini in alto. Ma anche conquistare la fiducia del c.t. Mancini in vista del Mondiale 2022. Intanto i due si ritroveranno a stracittadina conclusa a Coverciano, entrambi convocati per provare a staccare subito il biglietto per il Qatar.