Saracinesca Tatarusanu: rigore parato nel derby dopo 40 anni

Ciprian Tatarusanu è stato protagonista a sorpresa del derby di ieri. Il portiere rumeno si conferma una sicurezza tra i pali.

Chi non lo conosce ancora bene magari avrà pensato che il punto debole del Milan ieri nel derby potesse essere il portiere, vista l’assenza del titolare ormai lungodegente Mike Maignan.

tatarusanu
Ciprian Tatarusanu para il rigore (©La Presse)

Invece Ciprian Tatarusanu, onesto secondo portiere rossonero, è risultato uno dei migliori in campo. O meglio, probabilmente l’uomo decisivo in casa Milan, visto che ha evitato il nuovo vantaggio interista con una prodezza.

Il rumeno classe ’86 ha proseguito il suo ottimo momento di forma e fiducia parando il calcio di rigore del possibile 2-1 dell’Inter. Tatarusanu ha ipnotizzato Lautaro Martinez, che pure aveva calciato bene ed angolato. Ma un riflesso da ‘gatto’ del portiere ha tenuto a galla il Milan.


Leggi anche:


Nel 1981-82 l’ultimo rigore parato in un Milan-Inter

Beffato dal destro secco e centrale di Calhanoglu, il numero uno del Milan si è rifatto dunque su Lautaro con una grandissima parata che gli vale la nomea di saracinesca.

Tatarusanu infatti ha dimostrato di essere un dodicesimo uomo a dir poco affidabile. Tra l’altro sui rigori si può definire quasi un esperto: in carriera ne ha respinti ben dieci, anche a tiratori illustri. Prima di Lautaro, il rumeno aveva ipnotizzato gente del calibro di Belotti, Fekir, Torres e persino un certo Mbappé.

Inoltre il rumeno si può rallegrare anche di un piccolo primato. Tatarusanu risulta infatti il primo portiere del Milan a parare un rigore nel derby della Madonnina dopo 40 anni. L’ultimo fu Ottorino Piotti, che nella stagione 1981-82 respinse il tiro dal dischetto dell’interista Beccalossi.

Ma quella fu una stagione disastrosa per il Milan, che retrocedette al termine della stagione, arrivando 14° in classifica e perdendo entrambi i derby di campionato. In quella attuale invece i rossoneri sognano in grande, mantenendo il primo posto attuale anche grazie alle parate di Tata.