Caldara: “Devo tutto a Zanetti, il Venezia una scelta emozionale”

Il difensore di proprietà dei rossoneri si è concesso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. L’ex Atalanta ora ha ritrovato fiducia nei suoi mezzi.

Il difensore del Venezia Mattia Caldara, in prestito dal Milan, sta vivendo una buona stagione con i lagunari, nonostante un inizio un po’ complicato, e sta piano piano riacquistando fiducia in sé stesso.

Mattia Caldara
Mattia Caldara (©La Presse)

Caldara ha parlato in un’intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, raccontando la sua felicità per questo momento positivo. Queste le parole del classe 1996: “Devo tutto a Zanetti. Nel Venezia con lui mi completo: imparo il gioco dal basso. Mentalmente ho subito tanti ko, qui è il posto ideale. L’allenatore e il ds Collauto a parlarmi a casa mia”.


Leggi anche:


Il centrale ex Atalanta, che ha domenica scorsa ha siglato la rete del vantaggio nella vittoria per 3-2 contro la Roma di Mourinho, ha poi aggiunto: “Ho sentito che avevano più fiducia in me che io in me stesso. E’ stata una scelta emozionale più che di testa”. In estate Caldara era stato cercato anche dal Torino e dal Cagliari, ma alla fine ha deciso di unirsi alla squadra di Zanetti che sta dimostrando di avere le qualità per salvarsi. Il Venezia ora possiede il diritto del suo cartellino: il Milan difficilmente punterà nuovamente su di lui.