Infortunio Calabria, Pioli valuta due alternative sulla destra

Lo stop di Davide Calabria è l’ennesima pecca muscolare della stagione, ma il Milan vanta comunque una doppia scelta sulla fascia.

Ieri dal ritiro della Nazionale italiana è giunta una doppia cattiva notizia, sia per gli azzurri che per il Milan. Il terzino Davide Calabria si è fermato per un nuovo stop muscolare.

Davide Calabria
Davide Calabria (©LaPresse)

Un infortunio ancora da valutare, visto che i controlli più approfonditi dovrebbero essere effettuati tra qualche ora a Milanello. Ma si parla di uno stiramento al polpaccio per il numero 2 rossonero, che ieri mattina aveva già lasciato il ritiro di Coverciano.

Con molta probabilità Calabria dovrà saltare la prossima gara di campionato, quella del 20 novembre sul campo della Fiorentina. Una brutta assenza per il Milan, che rischia così di fare a meno di uno dei leader di questa stagione, un intoccabile che spesso ha anche indossato la fascia da capitano.


Leggi anche:


Kalulu o Florenzi al posto di Calabria

Come spiegato da Tuttosport, mister Pioli però ha una rosa talmente ampia e ricca di soluzioni da poter anche sopperire senza troppi patemi d’animo all’assenza di Calabria, a patto che il problema muscolare risulti di poco conto.

Due sono le possibili alternative che il Milan ha sulla carta per la corsia destra difensiva. La prima e la più scontata riguarda Pierre Kalulu, il giovane laterale francese che finora si è esibito molto bene quando chiamato in causa. L’ex Lione è una sorta di jolly, visto che in stagione ha giocato da terzino destro o sinistro e all’occorrenza anche al centro della difesa.

Ma chiede spazio anche il rientrante Alessandro Florenzi, ingaggiato dal Milan in estate proprio come alternativa sulla fascia destra. Il calciatore romano, ormai a disposizione dopo l’operazione al menisco, potrebbe essere la scelta a sorpresa di Pioli contro la Fiorentina. Di solito il tecnico rossonero lo ha schierato in posizioni più offensive (come vice-Saelemaekers) ma Florenzi ha dimostrato di saper fare anche il terzino senza troppi problemi.

Da escludere invece l’utilizzo di Andrea Conti, altro terzino destro di ruolo presente in rosa. Pur spesso convocato in prima squadra, l’ex Atalanta ha le valigie in mano e con ogni probabilità gli verrà trovata una soluzione nel mercato di gennaio.