Shaw su Ibrahimovic: “Era un pazzo. Gli volevamo tutti bene”

Il difensore del Manchester United e della nazionale inglese ha parlato dello svedese in occasione di un’intervista su Twicht.

Che Zlatan Ibrahimovic fosse un vincente in ogni senso, un campione ossessionato dalla vittoria, lo si sapeva già. A confermarcelo però stavolta è un altro suo ex compagno.

Luke Shaw
Luke Shaw (©LaPresse)

Il terzino del Mancherster United e della nazionale inglese, Luke Shaw, ha giocato insieme al gigante svedese all’Old Trafford per due anni (dal 2016 al 2018) e ha parlato di lui durante un’intervista su Twicht. Queste le parole del difensore dei Red Devils, riportate sul sito di Gianluca Di Marzio: “Lui è un vincente nato, però è un pazzo. Con lui non potevi smettere di concentrarti neanche per un secondo, neanche negli allenamenti. Se eri in squadra con lui e non vincevi le partitelle eri morto. Potete chiedere a tutti i nostri compagni: vi confermeranno che era proprio così”.


Leggi anche:


Shaw prosegue poi commentando il carattere dell’attaccante rossonero e di come fosse ben voluto da tutti a Manchester: “Faceva battute di continuo, ma lo capivi quando era il momento di smettere e fare sul serio. Era esattamente quello che serve in un gruppo. Il suo infortunio (Ibra si ruppe il legamento crociato del ginocchio ndr) fu uno shock per noi. Gli volevamo tutti molto bene”.