Florenzi: “Farò di tutto per aiutare il Milan a tornare in alto”

Il neo rossonero Alessandro Florenzi ha rilasciato una bella intervista ai microfoni di Skrill. L’ex Roma ha rivelato le sue sensazioni sulla nuova esperienza al Milan 

Arrivato al Milan nelle fasi finali del mercato estivo, Alessandro Florenzi ha subito mostrato attaccamento alla maglia rossonera. Purtroppo, i vari infortuni lo hanno tenuto fuori dal campo per diversi impegni, e gli hanno impedito di velocizzare il processo di ambientamento nella rosa rossonera.

Alessandro Florenzi
Alessandro Florenzi (©LaPresse)

L’ex Roma, adesso, è completamente recuperato dai problemi fisici e può quindi aiutare la squadra nel prosieguo di stagione. Intervistato ai microfoni di Skrill, sponsor ufficiale AC Milan, Alessandro ha rilasciato una bella intervista esprimendo le sue prime sensazioni su questa nuova esperienza in rossonero.

Ecco di seguito le dichiarazioni dell’esterno italiano:


Leggi anche:


Le prime sensazioni sul suo inizio in rossonero: Ho trovato un club molto organizzato. Sono stato trattato bene negli anni da tanti club organizzati e il Milan è sicuramente uno di questi. Il gruppo rossonero è solido, e mi hanno accolto tutti nella squadra. Mi sto divertendo molto”.

Sul perchè ha scelto il Milan tra i tanti club interessati in estate: Ho ricevuto la chiamata del Milan e ho scelto di venire qui perché i rossoneri erano il club che mi voleva di più”.

La prima considerazione pensando al Milan: Quando penso al Milan penso a tutti i campioni che sono passati da qui e che hanno indossato questa maglia. Poi ho avuto la fortuna di incontrare e conoscere da vicino Paolo Maldini. È una leggenda di questo club e ha un’aura pari a quella che hanno per me Francesco Totti o Daniele De Rossi alla Roma. Uomini così, io li chiamo intoccabili, non solo per quello che hanno dato ai loro club ma a tutto il calcio italiano”.

Cosa può ottenere la squadra quest’anno: L’obiettivo è cercare di onorare questa storia, costruendo la nostra e riportando in alto il nome del Milan. È un obiettivo che il club vuole raggiungere, ed è quello che vogliono i tifosi e che vogliamo noi giocatori. Cercheremo di raggiungerlo come possiamo. Per quanto mi riguarda cercherò di aiutare il club a riconquistare il livello che si merita”.

Cosa gli ha detto Pioli sul ruolo e sulle ambizioni del club: Faccio parte di una squadra e di un bel gruppo. È sempre importante mettere “noi” prima di “io”. Sono totalmente a disposizione dell’allenatore e dei miei compagni. Per il momento gioco alto sulla fascia, ma sono pronto a giocare dove serve e dove il mister mi dice. L’importante è essere sempre pronti quando richiesto”.