Milan, nuova concorrente per Julian Alvarez | Pronta l’offerta

Altra minaccia per il Milan nella corsa a Julian Alvarez: in arrivo una proposta da 20 milioni di euro.

Tante importanti squadre europee hanno messo gli occhi su Julian Alvarez, autore di 19 gol e 13 assist nelle 40 presenze stagionali. Numeri super quelli del 21enne attaccante del River Plate, finito inevitabilmente nel mirino degli osservatori.

Julian Alvarez
Julian Alvarez (©LaPresse)

Tra i club interessati al giocatore c’è il Milan, che ha mandato un proprio scout in Sud America per vederlo da vicino. Le relazioni stilate sul suo conto sono molto buone, però per adesso non sembra esserci un’offerta concreta da parte di Paolo Maldini e Frederic Massara.


Leggi anche:


Shakhtar Donetsk su Julian Alvarez: pronta la proposta economica

Roberto De Zerbi
Roberto De Zerbi (©LaPresse)

Oltre al Milan, in Italia ci sono soprattutto Fiorentina e Juventus a volere fortemente Julian Alvarez. Non mancano, chiaramente, le società straniere interessate al giovane talento argentino. C’è tanta concorrenza da dover battere.

Secondo quanto rivelato dal giornalista sportivo Gianluigi Longari di Sportitalia, anche lo Shakhtar Donetsk è iscritto alla corsa per l’attaccante del River Plate. Il club ucraino è pronto ad offrire 20 milioni di euro per assicurarselo. La squadra allenata da Roberto De Zerbi da tanti anni pesca rinforzi in Sud America, anche se solitamente è il Brasile il mercato di riferimento.

Lo Shakhtar Donetsk sembra intenzionato a fare sul serio, mettendo sul tavolo i soldi previsti dalla clausola di risoluzione inserita nel contratto del giocatore. Per 20 milioni, Alvarez può lasciare Buenos Aires. La cifra sale a 25 milioni nel caso in cui l’operazione venga effettuata negli ultimi dieci giorni della sessione del calciomercato. Oltre al club ucraino, anche altri paiono pronti a fare un simile investimento.

Il River Plate spera ancora nel rinnovo del contratto in scadenza a dicembre 2022. Ha avuto contatti con l’agente per discutere di un prolungamento almeno annuale, soluzione che consentirebbe al ragazzo di continuare a giocare con continuità in patria e di essere convocato per il Mondiale di Qatar 2022. Le discussioni sono in corso, ma dall’Europa le sirene sono ormai tante e Alvarez è molto tentato.