Trascinatore dell’Hellas Verona, nel 2018 poteva essere del Milan!

Il centrocampista del Verona avrebbe potuto indossare la maglia del Milan nell’era Mirabelli. Ecco qual è il suo valore oggi

Hellas Verona
Hellas Verona (©LaPresse)

Antonin Barak è uno dei centrocampisti di Serie A più in forma del momento. A dir la verità, il calciatore ex Udinese è ormai una certezza, è maturato tanto nel corso degli anni.

In questa stagione sta dimostrando infatti di essere uno di quei mediani moderni, capaci di cambiare le proprie caratteristiche in base a partita e avversario: Barak alterna fasi di interdizione a momenti in cui sfrutta gli inserimenti alle spalle delle difese avversarie. Ricorderete anche la rete siglata qualche giornata fa a San Siro contro il Milan, gara poi terminata 3-2 per la squadra di Stefano Pioli.


Leggi anche:


Il tentativo di Mirabelli

Cinque reti e due assist in questa prima parte di stagione per Antonin Barak, e diverse squadre del panorama internazionale cominciano ad interessarsi a lui. Uno dei primi dirigenti a mettere gli occhi su di lui fu Mirabelli nel 2018, quando tentò di portarlo proprio al Milan. All’epoca però l’Udinese frappose un muro che non si riuscì a scavalcare.

Ecco che allora poco dopo Barak giunse all’Hellas Verona nell’estate del 2020. Anche in questo caso la trattativa è stata molto lunga, ma alla fine i friulani hanno dovuto alzare bandiera bianca ed arrendersi. Con le prestazioni di qualità con cui il giocatore si sta mettendo in mostra, il suo attuale valore si aggira attorno ai 15 milioni di euro. Una cifra sicuramente importante ma che fa capire esattamente che, al giorno d’oggi, Barak fa parte di quei centrocampisti su cui un top club può puntare per il futuro.