Milan, cambio di programma: possibile rinnovo

Il giocatore potrebbe tornare sui propri passi e decidere di rinnovare. La ricca offerta è sul tavolo e adesso non è più sicuro di cambiare aria. Il punto

Sapere come sarà composto il prossimo attacco del Milan è diventata impresa ardua. Ad oggi l’unico sicuro del posto appare essere Olivier Giroud. Il francese – salvo sorprese – dovrebbe essere affiancato, come quest’anno, da altri due attaccanti.

Massara-Maldini-Gazidis
Massara-Maldini-Gazidis (©LaPresse)

Un posto sembra essere destinato ancora una volta a Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, dopo i problemi di inizio stagione, che avevano fatto pensare al peggio, si è ripreso il Milan, a suon di gol. In Serie A continua a viaggiare con medie spaventose. In Champions League non ha ancora segnato ma chissà che non abbia riservato il suo centro per la partita più importante… Anche ieri, però, ha dimostrato quanto sia fondamentale la sua presenza in campo.

Il rinnovo, per un’altra stagione, quindi, potrebbe presto diventare realtà, lasciando spazio ad un solo volto nuovo in avanti. Difficile, infatti, che il Milan decida di continuare l’avventura con Pellegri.

Tra i calciatori candidati a completare il reparto offensivo del Milan c’è anche Andrea Belotti. Il centravanti del Torino ha un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Le ultime dichiarazioni di Urbano Cairo hanno lasciato intendere che il rinnovo è davvero lontano. I rossoneri sono una delle soluzione ma attenzione anche alla Juventus e alla Fiorentina.


Leggi anche:


Ripensamenti del ‘Gallo’

Negli ultimi giorni, però, come racconta Tuttosport, qualcosa pare sia cambiato. Il noto quotidiano di Torino riporta di possibili spiragli per il rinnovo del ‘Gallo’ con il club di Cairo.

Il suo legame con la piazza non si discute e la crescita, dovuta alla cura Juric, potrebbe avergli fatto cambiare idea. Sul tavolo c’è una ricca proposta da 3,3 milioni di euro netti a stagione fino al 2025. Belotti riflette se legarsi a vita con il suo Torino o cercare fortune altrove.