L’Atletico Madrid ci ha riprovato: l’assurda richiesta di rigore nel finale

L’ex arbitro ha espresso il suo parere in merito al calcio di rigore richiesto dai Colchoneros nei finale della gara di ieri sera.

Il Milan espugna il Wanda Metropolitano e si riprende i punti che aveva perso nella gara d’andata contro i Colchoneros. Stavolta gli episodi arbitrali sono però poco rilevanti e i rossoneri hanno meritato il successo.

Atletico Madrid
Atletico Madrid (©LaPresse)

L’ex arbitro Graziano Cesari ha commentato la moviola della sfida di ieri sera, soffermandosi sul contato fra Kjaer e Correa nell’area di rogore rossonera negli ultimi minuti dell’incontro. Un contatto che ha generato le proteste della squadra spagnola, che chiedeva il rigore. Queste le parole di Cesari a riguardo: “Rispetto all’andata c’è stata una differenza abissale. L’Atletico voleva un rigore al 94′. Correa si aggiusta la palla con la mano, poi cade a terra. Non è affatto rigore ed è stato molto attento l’arbitro”.


Leggi anche:


Graziano Cesari ha poi aggiunto, ricordando l’episodio del match di San Siro: “Vi ricordate all’andata quel rigore assegnato da Cakir per un mani di Kalulu che in realtà era mani di Lemar? Verrebbe da dire: ci hanno provato di nuovo. La squadra di Pioli ha vinto in maniera del tutto regolare la sfida di ieri sera a Madrid, meritando così di rientrare in piena corsa per la qualificazione.