Lotta Scudetto: ansia infortuni in vista del big match

Non solo Milan. Anche il Napoli alle prese con diversi infortuni: il 19 dicembre a San Siro i rossoneri ospiteranno proprio gli azzurri

Del Milan e i suoi infortuni vi stiamo parlando da tempo. I rossoneri però non sono gli unici alle prese con degli stop pesanti.

Calabria-Insigne
Calabria-Insigne (©LaPresse)

Tanti, troppi infortuni. Il Milan è alla prese con una serie infinita di stop: l’ultimo è quello di Simon Kjaer. Il danese rischia di star fuori parecchio. Certamente il suo 2021 è terminato e non è l’unico che si rivedrà nel 2022.

Praticamente impossibile il recupero di Olivier Giroud, così quello di Ante Rebic. Le speranze del croato non si sono però completamente spente. Si attendono i nuovi accertamenti per conoscere i tempi di recupero.

Chi potrebbe tornare prima del Natale è Davide Calabria ma non si correranno rischi. Per quanto riguarda Bennacer, fermato da una fastidiosa labirintite, non dovrebbero esserci problemi.


Leggi anche:


Napoli nei guai

Come dicevamo, il Milan non è l’unica squadra alle prese con gli infortuni. Anche il Napoli, nelle ultime partite, ha dovuto fare i conti con diversi stop. Quello di Osimhen è noto da tempo. Il nigeriano salterà il Milan e non solo.

E’ fermo anche Anguissa, che vuole esserci a San Siro, il prossimo 19 dicembre ma non sarà facile. Nella serata di ieri, poi, si sono fermati anche Kalidou Koulibaly, uscito nel finale di Sassuolo-Napoli per un risentimento alla coscia sinistra, Lorenzo Insigne, per un risentimento al polpaccio sinistro, e Fabian Ruiz per risentimento alla coscia destra.

La sensazione è che tutti e tre potranno esserci contro il Milan. L’attaccante dovrebbe giocare anche con l’Atalanta, sabato sera. Gli accertamenti di oggi faranno maggiore chiarezza.

Va meglio all‘Inter dove de Vrij è pronto a rientrare, così come Bastoni. Qualche giorno in più di stop, invece, per Ranocchia e Darmian.