Milan agli ottavi di Champions League, quanto vale il passaggio del turno

C’è un motivo in più per provare l’impresa di raggiungere gli ottavi di Champions League ed è una questione economica

Il Milan, se vuole quantomeno provare a proseguire la sua avventura europea in Champions, deve assolutamente battere il Liverpool ma anche sperare in buone notizie da Oporto dove i padroni di casa affrontano l’Atletico.

UEFA Champions League
UEFA Champions League (©LaPresse)

Una botta di fortuna sarebbe gradita in casa rossonera, dato che con gli infortuni la squadra di Pioli non va molto d’accordo. Anche questa sera dovrà fare a meno di diversi giocatori importanti come Kjaer e Leao. L’impresa però è fattibile e allora bisogna provarci. Per la gloria sì, ma anche per un altro motivo: l’incasso che porterebbe un’eventuale passaggio del turno.


Leggi anche:


Milan, un motivo in più per provarci

Il sito Calcio e Finanza ha analizzato quelli che sarebbero gli introiti derivanti da una eventuale qualificazione agli ottavi di finale di UEFA Champions League. Si parla di cifre davvero importanti e che potrebbero far molto comodo alle casse della società anche in vista di alcuni acquisti che Maldini e Massara hanno in programma.

Partiamo dal presupposto che il Milan ha già garantiti 15,64 milioni dal bonus partecipazione e 17,1 milioni di euro per il ranking storico/decennale. C’è poi la questione della posizione in Serie A nel 2020/21, che porta nelle casse rossonere altri 6 milioni di euro. Si tratta già di una cifra che quasi tocca i 40 milioni, ma in caso di ottavi arriverebbero altri 12-13 milioni più un ulteriore incasso dal botteghino che supererebbe di certo i 5 milioni ed il premio totale si aggirerebbe intorno ai 60 milioni di euro! Ecco allora che la squadra di Stefano Pioli proverà a fare l’impresa, per dare una grande gioia ai propri tifosi ma anche per migliorare ulteriormente la situazione economica del club.