Pellegatti: “Il Milan prenderà un difensore. Leao? E’ difficile”

Le parole di Carlo Pellegatti in vista della sfida del Milan contro l’Udinese. Il noto giornalista conferma l’acquisto di un difensore e avverte i rivali per il titolo

Carlo Pellegatti guarda avanti. Il noto giornalista, nel suo solito appuntamento sul proprio canale YouTube, invita a dimenticare Liverpool e a pensare al campionato.

Ibra-Leao
Ibra-Leao (©LaPresse)

Un Milan, che gioca una volta a settimana, con tutti i giocatori in salute, potrebbe far pentire coloro che hanno esultato per l’uscita dalle coppe europee.

Ma per questo 2021 ci sarà da stringere i denti. Bisogna pensare al match di Udine, dove ancora gli assenti saranno tantissimi: “Contro l’Udinese non recupera nessuno – ammette Pellegatti -. Giocheranno sempre gli stessi. Per Leao sarà difficile, ci sarà contro il Napoli”.

Scelte obbligate in avanti – “Ci sono Krunic, Messias, Saelemaekers, Diaz e Ibrahimovic. Li puoi alternare ma sono questi. A centrocampo e in difesa ci possono essere rotazioni ma in avanti ci sono questi e bisogna sperare che facciano bene”.


Leggi anche:


Obiettivo scudetto

Fiducia nel Milan – “Contro l’Udinese sarà una partita complicatissima e poi una settimana di lavoro prima del Napoli. Voglio un Milan pugnace e attento a Udine. Poi vedremo un Milan giocare come contro la Roma, contro l’Atletico. Contro un grande Milan, senza mille infortunati, non ha resistito nessuno. Quando rientreranno Calabria, Giroud e Rebic torneremo a divertirci, giocando una volta a settimana”.

Rinforzi a gennaio – “Il Milan prenderà un difensore ma non risulta che vada su un attaccante. Attenzione al Milan che si concentra solo sul campionato. Le cicale che esultavano per l’uscita dalla Champions League, potrebbero pentirsene. Temete il Milan che è fuori dalle Coppe!”