Sky – Udinese-Milan, Pioli ne cambia tre: la probabile formazione

Sembra ormai definita la formazione che domani sera scenderà in campo contro l’Udinese. A riportare le ultime novità è Sky Sport

Sono sempre meno le ore che separano il Milan dal ritorno in campo in Serie A dopo l’eliminazione dalla Champions League. Niente alibi per i rossoneri nonostante le ancora tante defezioni.

Pioli e Florenzi
Pioli e Florenzi (©LaPresse)

Stefano Pioli ha diretto l’allenamento di questa mattina nonostante una leggera influenza che non gli ha permesso di partecipare alla solita conferenza stampa pre-partita. Nonostante questo l’allenatore emiliano sembra essersi schiarito le idee sugli undici titolari di domani sera ed è pronto ad apportare diverse modifiche alla formazione. Gli unici sicuri di un posto dal primo minuto, comunque, restano Zlatan Ibrahimovic e Mike Maignan.


Leggi anche:


Milan, la probabile formazione di domani

Manuele Baiocchini, in diretta da Milanello, ha parlato della formazione provata in mattinata da Pioli e quelle che sono le scelte più probabili per la delicata sfida all’Udinese. Rispetto al Liverpool, secondo quanto riportato dal giornalista di Sky Sport, potrebbero esserci diverse variazioni. Conferma per i due centrali di difesa, vale a dire Tomori e Romagnoli, anche perché al momento l’unica alternativa è rappresentata da Gabbia.

Maignan in porta, Theo Hernandez a sinistra che deve assolutamente tornare al più presto il giocatore formidabile che i tifosi rossoneri hanno imparato a conoscere. Novità sulla destra invece, Florenzi potrebbe prendere il posto di uno stanco Kalulu. A centrocampo spazio a Bennacer, che sarà affiancato da uno tra Kessie e Tonali. Diaz dietro la punta, Ibrahimovic, costretto agli straordinari in questo periodo. Ancora una chance per Messias, probabile turno di riposo per Krunic con il rientro di Saelemaekers sulla fascia destra.

PROBABILE FORMAZIONE MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Bennacer, Kessie (Tonali); Saelemaekers, Diaz, Messias; Ibrahimovic.