Altafini: “Ibra non più dall’inizio. Pioli ha sbagliato”

Le parole di Jose Altarini in vista di Milan-Napoli, match di San Siro, valevole per la diciottesima giornata di Serie A. Ecco le dichiarazioni dell’ex centravanti rossonero

In una lunga intervista, concessa ai microfoni di Tuttosport, l’ex giocatore del Milan, Josè Altafini ha parlato in vista Milan-Napoli.

Jose Altafini
Jose Altafini (©LaPresse)

Una partita importante per entrambe le squadre, ma un ko potrebbe pesare molto in ottica scudetto, con l’Inter, impegnata a Salerno, pronta ad allungare: “Sarebbe stato più bello per lo spettacolo che si fosse disputata qualche mese fa – ammette l’ex bomber – Scenderanno in campo due squadre che sono in grossa difficoltà per via degli infortuni. Milan e Napoli si faranno male: almeno una se non entrambe dovranno perdere punti. Ne trarranno vantaggio Inter e Atalanta che si contenteranno il titolo. Speriamo che sia i rossoneri e gli azzurri restino in corsa per lo Scudetto”.


Leggi anche:


Tra Pioli e Ibrahimovic

Altafini si concentra poi su due dei leader del Milan, Zlatan Ibrahimovic e Stefano Pioli.  Il brasiliano esalta lo svedese, invitandolo però ad una gestione un po’ diversa, e tira le orecchie al tecnico dopo Udines

Su Ibra – “Secondo me va utilizzato nell’ultima mezz’ora di gioco, non più dal primo tempo e dall’inizio della partita. Anche con l’Udinese è capitato che non sfruttasse al meglio alcune situazioni nella prima parte di gara, mentre alla fine ha approfittato della stanchezza degli avversari”.

Su Pioli – “Si tratta di un allenatore molto bravo ma contro l’Udinese ha sbagliato la formazione, lasciando fuori alcuni dei giocatori migliori, vedi Tonali. Il Milan non avrebbe mai recuperato se non ci fosse stato Ibrahimovic, che ha tirato fuori dal cilindro una vera e propria magia. Non bisogna comunque far processi a mister che non aveva praticamente mai sbagliato negli anni precedenti, doveva arrivare il suo turno”.