Milan, maglia speciale per i bambini sudsudanensi

Bellissima iniziativa da parte di Fondazione Milan in onore del 122° compleanno del club rossonero. La maglia sarà esposta nel museo milanista

Ancora una volta il Milan si dimostra molto attento alle questioni sociali, anche in un giorno così importante per la società rossonera come quello che segna il suo 122esimo compleanno.

Maglia Milan Sudan
Maglia Milan Sudan (foto AC Milan)

In cosa consiste la nuova iniziativa di Fondazione Milan? Una maglia rossonera è stata inserita all’interno del museo Mondo Milan situato a Casa Milan. Niente di strano, direte voi, sinora. Ma è la storia di questa maglia a far commuovere, per questo la casacca deve essere vista in maniera simbolica. Perché questa maglia ha fatto un lungo viaggio prima di finire nel museo.


Leggi anche:


Dal Sudan del Sud a Casa Milan: il viaggio di questa maglia speciale

Il fotografo Jan Grarup, tifoso rossonero, era in viaggio nel Sud del Sudan per documentare la situazione disastrosa di quel Paese a causa delle inondazioni, quando si è imbattuto in un bambino che indossava una maglia tutta strappata del Milan risalente alla stagione 2016/2017 e personalizzata “Balotelli 45”. Jan si è fatto consegnare quella maglia con la promessa di restituirne una completamente nuova.

Adesso quella casacca tutta rotta e piena di buchi è finita all’interno del museo Mondo Milan come “un simbolo di appartenenza, impegno e passione che unisce tutti i tifosi rossoneri nel mondo, a prescindere dalla loro età o condizione sociale” (dal comunicato ufficiale di AC Milan). Franco Baresi ha commentato così l’iniziativa: “Quella del Milan è una famiglia immensa. In un giorno così importante per il club, siamo felici di fare un regalo che non ha presso a chi ne ha più bisogno”.