Napoli, spavento per Ounas: rapinato sotto casa, a Milano ci sarà

Preoccupazione per l’attaccante azzurro. Alcune testate giornalistiche hanno anche pensato ad una possibile decisione di non partire per Milano

Attimi di terrore quelli vissuti da un tesserato del Napoli poco prima di partire per Milano, dove gli azzurri sfideranno domani sera i rossoneri di Stefano Pioli allo stadio San Siro.

Adam Ounas
Adam Ounas (©LaPresse)

Il big match della diciottesima giornata è una gara molto importante per entrambe le squadre, che non vengono da un periodo limpidissimo. Tutti e due i tecnici dovranno fare a meno di diversi giocatori e per questo non potranno schierare in campo la miglior formazione possibile. A peggiorare la situazione in casa dei partenopei ci pensano dei fattori esterni: brutti momenti quelli vissuti da un calciatore del Napoli.


Leggi anche:


Ounas rapinato a Posillipo: ecco cosa è successo

Attimi di terrore quelli che è stato costretto a vivere Adam Ounas, giocatore di grande qualità del Napoli e nel corso del mercato estivo accostato anche al Milan. Il calciatore franco-algerino è stato vittima di una rapina sotto la sua abitazione a Posillipo, in provincia di Napoli, a circa un’ora dalla partenza della squadra verso Milano.

Dopo l’allenamento di rifinitura svolto a Castelvolturno, i due rapinatori hanno aspettato Ounas a casa sua e lo hanno seguito su uno scooter fin dentro il suo garage. Lì lo hanno sequestrato e immobilizzato, obbligandolo a consegnare loro soldi e gioielli di valore. Il bottino è di quelli importanti: diversi contanti, orologio e catenina per un valore totale di ben 500.000 euro.

Dopo questo avvenimento, alcune testate giornalistiche avevano addirittura pensato che Ounas non sarebbe più partito col resto del gruppo per raggiungere la capitale lombarda, ma è stata la stessa società partenopea a smentire queste voci attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sui propri canali.