Calabria, un’iniziativa ammirevole: “Prima o poi lo farò”, come Rashford

Fantastica intervista di Davide Calabria per il bimestrale Undici. Il terzino del Milan ha espresso il desiderio di impegnarsi in attività di beneficenza…

Sta mancando davvero tanto Davide Calabria a questo Milan. Infortunatosi in Nazionale, durante le qualificazioni ai Mondiali, il terzino rossonero è indisponibile da circa un mese. Il peso della sua assenza è grosso, ma si spera di poterlo rivedere già dopo la sosta natalizia.

Davide Calabria
Davide Calabria (©LaPresse)

Davide è ormai una pedina fondamentale del Milan di Stefano Pioli. Dall’incertezza sul suo futuro (con l’addio al Milan ormai certo), è riuscito ad imporsi e a conquistare una maglia da titolare più che meritata. È cresciuto in fiducia, in qualità e in personalità. Infatti Calabria, oltre ad essere un gran giocatore è diventato un grande uomo.

L’attaccamento alla maglia, l’educazione in campo, il Milan sempre al primo posto di tutto. Davide è ormai una bandiera per i tanti tifosi rossoneri, ed è considerato una personalità influente e fondamentale della squadra e del club tutto. Calabria ha rilasciato una fantastica intervista per il bimestrale Undici, rivista sportiva di grande notorietà.

Ai microfoni di Undici, il terzino rossonero ha dimostrato la sua crescita, non soltanto dal punto di vista del gioco, ma anche a livello umano. Difatti, Calabria ha rivelato durante l’intervista di avere il forte desiderio di impegnarsi in iniziative benefiche e che puntano al sostegno dei meno fortunati. L’esempio per lui più grande è Marcus Rashford, il top player fuoriclasse del Manchester United e della Nazionale inglese.

Prima o poi vorrei dedicarmi a fare campagna e a sensibilizzare su determinati temi. Come fa Rashford. Contro il razzismo per esempio» ha detto Davide Calabria ad Undici.


Leggi anche:


L’impegno di Marcus Rashford nel sociale

Marcus Rashford è ormai da tempo conosciuto come il calciatore eroe. L’inglese è un fuoriclasse sia sul campo che nella vita. È parecchio noto, oltre che per i successi sportivi, per i tanti impegni e le innumerevoli iniziative portate avanti nel sociale. Marcus è uno che si batte per i diritti dei più poveri, dei meno fortunati, delle minoranze in generale.

È stato addirittura premiato dai reali d’Inghilterra. A soli 24 anni, il calciatore dello United è stato riconosciuto dal principe William, per tutte le sue attività di beneficienza, come Member of the Order of the British Empire. In sostanza è entrato a far parte dell’Ordine d’Inghilterra.

L’iniziativa maggiormente riconosciuta al giocatore è stata quella attuata durante la pandemia. Rashford ha mobilitato persino il Governo inglese pur di far arrivare dei pasti ai bambini più poveri del Paese. Per non parlare delle innumerevoli lotte al razzismo, tema molto caro al 24enne data anche la sua etnia. Insomma, Rashford è un esempio per tutti, e Davide Calabria, con grande maturità e altruismo, ha dichiarato di voler seguire le sue orme.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)