Empoli-Milan, non solo Cutrone: tutti gli ex della gara

Questa sera va in scena una partita fondamentale per il prosieguo in campionato del Milan. Al “Castellani” non si può sbagliare

Troppo importante per la squadra di Stefano Pioli uscire con i tre punti da una trasferta insidiosa come quella di Empoli. Il tecnico è stato chiaro: guai a sottovalutare i toscani.

Empoli-Milan 2018
Empoli-Milan 2018 (©LaPresse)

I ragazzi di Andreazzoli sono la sorpresa di questa Serie A. Sono riusciti nell’impresa di battere a domicilio Juventus e Napoli, oltre ad aver vinto tra le mura amiche nel derby con la Fiorentina. Per queste motivazioni il Milan non può permettersi di abbassare la guardia, a maggior ragione per il periodo non brillantissimo che i rossoneri stanno vivendo.

Nei padroni di casa questa sera ci sarà Patrick Cutrone, vecchia conoscenza del diavolo, che ha esordito tra i professionisti proprio col Milan. Non è però riuscito ad imporsi, finendo per girare in diversi club tra cui Wolwherampton, Fiorentina e Valencia. Adesso l’approdo all’Empoli in cui cerca di trovare spazio e serenità. I rapporti coi tifosi rossoneri si sono un po’ incrinati dopo quell’esultanza eccessiva in Fiorentina-Milan in cui lo stesso Cutrone si andò a prendere un calcio di rigore nel contrasto con Romagnoli. Ma non sarà l’unico ex della gara.


Leggi anche:


Empoli-Milan, due ex toscani oggi tra i rossoneri

Proviamo adesso a spostare il fulcro della discussione sui rapporti tra le società di Empoli e Milan, che sono davvero ottimi. Da qui infatti provengono due calciatori che ormai si sono imposti tra le fila rossonere: Bennacer e Krunic. Soprattutto il primo, l’algerino, è ormai un punto fermo di questa squadra e lo sarà ancor di più se, come è presumibile, Franck Kessie dovesse lasciare il club al termine di questa stagione.

In questo campionato Bennacer sta un po’ faticando nel trovare spazio con continuità, soprattutto a causa dell’esplosione di Sandro Tonali, giocatore a cui Pioli non può proprio rinunciare. Ha sofferto anche per qualche problema muscolare di troppo, ma adesso sembra tornato al top della condizione.

Rade Krunic sembrava ormai ad un passo dalla cessione, ed invece in questo ultimo periodo sembra aver convinto Pioli in maniera particolare per la sua duttilità. Ricordiamo che il tecnico lo ha anche provato nella posizione di “falso nueve”. E’ ovvio che sta anche “approfittando” dei tanti calciatori out per guai fisici, ma è impossibile non notare la sua abnegazione ed impegno quando viene chiamato in causa.