Kessie tra rinnovo e doppia tentazione estera: il punto

Il futuro di Kessie rimane incerto: il club rossonero spera ancora nel rinnovo, però l’accordo resta lontano.

Franck Kessie è stato protagonista con una doppietta del recente match di campionato Empoli-Milan, ma è anche protagonista da mesi delle cronache di calciomercato. Il suo futuro è ancora tutto da definire.

Franck Kessie
Franck Kessie (©LaPresse)

Il contratto del centrocampista ivoriano scade a giugno 2022 e ci sono molte possibilità che avvenga un addio a parametro zero. Non si registrano passi avanti nelle trattative tra le dirigenza rossonera e l’agente George Atangana.


Leggi anche:


PSG e Tottenham puntano Kessie: il Milan non vuole rilanciare

Oggi il Corriere dello Sport conferma che il procuratore di Kessie ha chiesto uno stipendio da 8 milioni di euro annui per il rinnovo. L’offerta del Milan è di 6 milioni e al momento il club non vuole aumentarla. La distanza appare incolmabile.

La sensazione è che dietro ai rifiuti di Kessie e del suo agente ci siano proposte più ricche arrivate da società estere, in particolare da parte di Paris Saint Germain e Tottenham.

Anche se Leonardo aveva smentito, in Francia erano dati per certi contatti tra il PSG e Atangana. Dopo aver già preso Gianluigi Donnarumma, non sarebbe una sorpresa se il club parigino pescasse dal Milan un altro colpo a parametro zero.

Per quanto riguarda il Tottenham, è nota la stima di Antonio Conte per Kessie. Già quando era sulla panchina dell’Inter lo aveva indicato alla dirigenza come rinforzo a lui gradito, ma lo scambio con Matias Vecino fu rifiutato dalla società rossonera.

La Premier League è un campionato nel quale uno con le caratteristiche dell’ivoriano può sicuramente fare bene. Pure in Ligue 1, che però è una lega di livello inferiore rispetto a quella inglese e forse meno stimolante. Salvo rare eccezioni, il PSG domina.