Milan, Faivre a gennaio: l’annuncio ufficiale dalla Francia

Non solo il difensore per il Milan. I rossoneri potrebbero acquistare un trequartista. Viva l’idea Faivre: parla il ds del Brest

La priorità in casa Milan, per il mercato di gennaio, non è più un segreto, è l’acquisto di un nuovo difensore. Va trovato l’erede di Simon Kjaer, che ha chiuso anticipatamente la stagione. Come è noto, il nome in cima alla lista dei desideri dei rossoneri è quello di Sven Botman.

Faivre
Faivre (©LaPresse)

Serve però convincere il Lille, che difficilmente lo lascerà partire in prestito con diritto di riscatto. Serve una cifra complessiva di 30 milioni di euro per avere il sì da parte dei francesi. E’ evidente che si guarda anche alle alternative: Bremer, Caldara e Omeragic sono alcuni dei profili monitorati.

Il mercato potrebbe prevedere anche l’acquisto di un nuovo trequartista. Serve un’opportunità:un’idea mai del tutto tramontata è quella che porta a Romain Faivre. Il calciatore ha più volte espresso la volontà di giocare per il Milan.

Il mancato trasferimento in estate non lo avrà fatto dormire per diverse notti ma il classe 1998 è comunque riuscito a trovare la concentrazione, facendo bene con la maglia de Brest. In diciotto partite di Ligue 1 sono così arrivati sette gol e cinque assist. Un bottino importante che rischia di far lievitare ancor di più il prezzo del suo cartellino. In estate serviva una cifra vicina ai 15 milioni di euro. Ora la richiesta potrebbe essere più alta.


Leggi anche:


La posizione del Brest

Nel frattempo arrivano le parole del direttore sportivo del Brest, Gregoru Lorenzi su Romain Faivre: “La volontà del club è che resti fino al termine della stagione ed è anche quella di Romain – ammette il ds a Ouest France -. Vuole finire la stagione qui ed è l’interesse di tutti. Ma se dovesse arrivare un’offerta che il club non può rifiutare, ci saranno molte riflessioni a riguardo. Se è bravo qui, questo ci aiuterà e gli permetterà di puntare più in alto. L’interesse è comune. Non siamo l’uno contro l’altro. Sì, il giocatore può crescere più velocemente del club, ma facciamo le cose insieme. È un ragazzo, che piace a tanti club”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)