Beto, il Milan ci prova: “È il profilo ideale”

Il Milan segue l’attaccante dell’Udinese, che è stato considerato come un nome perfetto per rinforzare l’attacco di Pioli.

Tra le grandi sorprese del girone d’andata in Serie A, spicca sicuramente un giovane attaccante che fino a qualche mese fa era sconosciuto ai più.

Beto
Beto (©LaPresse)

L’ennesimo colpo di prospettiva dell’Udinese è già finito nel mirino di diversi club importanti. Su tutti il Milan, che è rimasto colpito dalla qualità e dalla potenza del centravanti in questione.

Beto Betuncal, portoghese classe ’98, è seriamente nel mirino dei rossoneri. Lo scrive oggi il Corriere dello Sport, confermando come Paolo Maldini stia facendo un pensierino su questo calciatore per rinforzare l’attacco già a gennaio.


Leggi anche:


Beto-Milan, strada in salita per due motivi

Il quotidiano sportivo è sicuro: Beto sarebbe il profilo ideale per il Milan che ha bisogno di certezze future in attacco. Giovane, potente, con il vizio del gol e con la capacità di inserirsi rapidamente in un nuovo contesto.

I numeri sono tutti a favore di un investimento del genere. Sette gol in sedici partite di campionato e media-voto altissima per Beto, che fino ad agosto giocava in un piccolo club portoghese.

Ma non sarà facile per il Milan riuscire ad accaparrarsi il cartellino di Beto già a gennaio prossimo. Per due ragioni in particolare: la prima riguarda i costi, con l’Udinese che non intende privarsi del giocatore in prestito con diritto di riscatto. L’attaccante viene valutato almeno 15 milioni di euro.

Inoltre i friulani devono ancora riscattare Beto dal Portimonense. L’accordo è di un obbligo di riscatto che si concretizzerà solo in estate per 7 milioni più 3 di bonus. In caso di cessione al Milan, l’Udinese dovrebbe anticipare tale spesa e non ve n’è alcuna intenzione da parte della famiglia Pozzo.

Strada dunque in salita, ma se non sarà a gennaio potrebbe slittare tutto a giugno. Il Milan è seriamente intrigato dall’idea di ingaggiare Beto, che rappresenterebbe un ideale vice-Ibrahimovic. Le caratteristiche sono giuste e con maggiore calma si potrà trovare anche l’accordo definitivo.