Milan, Giroud non convince: permanenza a rischio!

Olivier Giroud non ha convinto finora con la maglia del Milan: ora il suo futuro in maglia rossonera non è più scontato.

Doveva essere il colpo di esperienza e maturità che avrebbe donato al Milan più gol e caratura tecnica. Invece l’esperienza italiana di Olivier Giroud finora non è stata scintillante.

giroud
Olivier Giroud (©LaPresse)

L’attaccante francese, preso dal Chelsea con un investimento low-cost, sta facendo fatica. Non tanto per colpe proprie, bensì per la risposta deficitaria del suo fisico durante la prima parte della stagione.

Diversi stop muscolari, per ultima la lesione grave al bicipite femorale. Ma anche un contagio al Covid-19 che lo ha fermato nel momento di maggior brillantezza. Sfortunato Giroud, che però ora non ha più il posto assicurato nel Milan che verrà.


Leggi anche:


Giroud o Ibra: ne rimarrà soltanto uno

Secondo quanto scrive Tuttosport dunque, il rendimento in Serie A di Giroud non è finora stato all’altezza delle aspettative. Nessuno chiedeva al francese gol a raffica e prestazioni clamorose, bensì un apporto più costante.

L’ultima rete di Giroud risale al 26 ottobre contro il Torino. Solo 4 i guizzi stagionali dell’ex Chelsea, come detto debilitato dai diversi problemi fisici. Ma sia la dirigenza che lo staff tecnico milanista sono preoccupati.

Non è da escludere che Giroud, nonostante il contratto fino al giugno 2023, possa essere messo in vendita ben prima. A fine stagione si farà un resoconto delle sue prestazioni ed il Milan valuterà il da farsi con tutta calma. L’esperienza internazionale di Giroud fa molto comodo, ma a mister Pioli servono attaccanti sani e pronti che possano regalare gol e punti.

Ecco perché è possibile che in vista della prossima stagione il Milan decida di confermare soltanto uno tra Ibrahimovic e Giroud. Ovvero gli attaccanti over 35 in rosa. C’è bisogno di freschezza nel reparto ed avere due calciatori così di spessore ma allo stesso tempo dall’età avanzata rischia di essere controproducente.

Giroud ha circa 6 mesi per convincere Pioli ed il Milan delle sue qualità ancora intatte. I tempi dei 6 gol in 8 partite di Champions League con la maglia del Chelsea sembrano purtroppo lontani.