Diallo al Milan, non solo i costi: i tifosi fanno notare un altro problema

Il Milan starebbe pensando a Diallo del Psg per la difesa, ma i tifosi sui social hanno fatto notare un problema. E non è di poco conto

Il calciomercato non è ancora ufficialmente aperto. Il Milan valuta l’acquisto di un difensore centrale: l’infortunio di Kjaer e l’uscita dalla Champions ha complicato i piani del club. Che adesso ha la sola priorità di prendere un sostituto del danese, e stop. Per adesso la strada è questa.

Diallo Milan
Abdou Diallo (©Getty Images)

Sven Botman del Lille è in cima alla lista dei desideri di Paolo Maldini: l’ottimo rapporto coi francesi non basta per concludere una trattativa che, dal punto di vista economico, richiede uno sforzo importante. Inoltre sullo sfondo c’è il Newcastle: è quasi ultimo in Premier, ma in questo mercato ci saranno i primi investimenti della nuova ricchissima proprietà. E questo, chiaramente, potrebbe attirare l’attenzione di molti, molto più che l’attuale classifica del campionato. Ecco perché il Milan cerca un’alternativa, ha sul piatto più nomi e l’ultimo è quello di Abdou Diallo, in uscita dal PSG.

LEGGI ANCHEMilan, suggestione impossibile: “Cessione a gennaio non esiste”

Non solo problemi economici

Leonardo deve cedere: l’obiettivo è racimolare 100 milioni per questioni di bilancio. Gli esuberi della rosa di Pochettino ne sono tanti, e fra questi c’è anche il difensore ex Borussia Dortmund. La valutazione è di 25 milioni, considerata troppo alta, per adesso, dai rossoneri. Le parti si riaggioneranno. Quello dei costi è un tema chiave per questa trattativa: oltre al cartellino, c’è da fare un discorso anche sullo stipendio del difensore, che secondo i dati raccolti da Calcio&Finanza è di 5,5 milioni netti. Impossibili per le casse di via Aldo Rossi. Ma c’è ancora un altro problema che ostacola l’affare e che, soprattutto, non convince i tifosi – che ne hanno parlato sui social subito dopo l’indiscrezione lanciata da Gianluca Di Marzio.

Diallo è francese, ha fatto tutta la trafila delle selezioni della Francia ma poi, per la Nazionale maggiore, ha scelto il Senegal, la stessa di Ballo-Touré, di Koulibaly e di Mbayé. L’attuale difensore del Psg è già stato inserito nella lista dei convocati per la Coppa d’Africa, questo vuol dire che per tutto il mese di gennaio, se la sua squadra andrà avanti nella competizione, non sarà disponibile. E questo è un enorme problema per il Milan, che la necessità di avere a disposizione un centrale fin da subito. Se va via per un mese, significa che il suo inserimento negli schemi e nello spogliatoio durerà per molto tempo, e questo è un problema da evitare.

LEGGI ANCHEMilan, Adli arriva a gennaio? C’è un ostacolo

I tifosi hanno fatto notare protamente sui social questo problema che, senza alcun dubbio, la società sta già valutando. Questo, insieme agli ostacoli economici rappresentati da cartellino e stipendio, alimenta i dubbi su questa possibile trattativa, rivelata, come detto, da Di Marzio, da sempre una fonte molto attendibile. Si attendono sviluppi nelle prossime ore: Diallo è entrato così nella lista dei possibili obiettivi per la difesa rossonera. Oltre a lui e al citato Botman, il club valuta anche Bremer del Torino e Christiansen del Chelsea, il quale ha frenato le trattative per il rinnovo coi Blues.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)