Rinnovo Romagnoli, parte fissa e bonus: i dettagli dell’offerta del Milan

Il futuro di Romagnoli resta incerto: Maldini e Massara gli hanno fatto un’offerta per rinnovare, si attende la risposta.

Il Milan è impegnato su più fronti extra-campo in queste settimane. Lo stadio, il calciomercato e i rinnovi di contratto. La dirigenza è al lavoro per concludere diverse operazioni utili per il futuro del club.

Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©LaPresse)

Tra i prolungamenti contrattuali oggetto di negoziazione c’è quello di Alessio Romagnoli, che come Franck Kessie va in scadenza a giugno 2022. A differenza del centrocampista ivoriano, però, sembra che per l’ex Roma ci siano maggiori chance di giungere a un accordo.


Leggi anche:


Il Milan spinge per il rinnovo

Non molto tempo fa il management sportivo rossonero ha incontrato Mino Raiola a Casa Milan ed è trapelata la volontà di Romagnoli di rimanere. Priorità al rinnovo, anche se non mancano altre squadre interessate a ingaggiarlo a parametro zero nel prossimo calciomercato estivo.

Oggi il quotidiano Il Giornale spiega che il Milan ha offerto a Romagnoli un prolungamento contrattuale fino a giugno 2026 con uno stipendio da 3-3,5 milioni più 1 di bonus. Attualmente il giocatore percepisce un ingaggio da 5-5,5 milioni più bonus.

La proposta rossonera è sicuramente buona, tenendo anche conto che il difensore laziale aveva perso la titolarità con l’arrivo di Fikayo Tomori a Milanello. Adesso ha nuovamente spazio grazie all’infortunio di Simon Kjaer, ma la dirigenza lavora comunque all’arrivo di un nuovo centrale difensivo per il calciomercato di gennaio.