Forbes – Un milanista inserito nella “Top11” di Serie A del 2021

Come ogni anno il magazine Forbes, specializzato in classifiche e dati numerici, ha pubblicato la migliore formazione della Serie A.

Il magazine statunitense Forbesesperto in numeri, finanza e classifiche mondiali, ha voluto pubblicare anche quest’anno la migliore formazione del campionato di Serie A.

difesa Milan
La difesa del Milan (©Getty Images)

I dati raccolti riguardano i migliori calciatori che, secondo la suddetta redazione, hanno avuto maggior impatto nei risultati delle proprie squadre. Oltre ad un rendimento positivo e continuo rispetto ad altri colleghi.

Forbes specifica di aver preso in considerazione solo i calciatori che hanno militato in Serie A per tutto l’arco del 2021. Dunque sono esclusi da questa lista elementi come Donnarumma o Lukaku, che l’estate scorsa sono emigrati verso altri campionati.


Leggi anche:


Scelti 11 calciatori di 11 squadre diverse

Nella Top 11 in questione è stato inserito anche un calciatore del Milan. Ovvero Simon Kjaer, difensore centrale attualmente infortunato ai legamenti del ginocchio. Il danese viene da un’annata non certo ordinaria, anche per quanto fatto con la sua Danimarca.

Kjaer
Simon Kjaer (©LaPresse)

Kjaer è stato giudicato da Forbes come uno dei centrali più brillanti e rilevanti del campionato italiano nel 2021. Ed allo stesso tempo il calciatore più continuo nel Milan di mister Pioli, anche più di gente come Theo Hernandez, Kessie e Ibrahimovic.

Questa la formazione scelta dal magazine. In porta Provedel dello Spezia, difesa a quattro con Faraoni del Verona a destra, Kjaer e De Ligt (Juventus) al centro e l’atalantino Gosens a sinistra.

A centrocampo il romanista Veretout, il laziale Milinkovic-Savic e l’interista Barella. Nel tridente d’attacco infine troviamo Berardi, capitano del Sassuolo, l’azzurro Insigne ed ovviamente Vlahovic, centravanti di spessore della Fiorentina.

La volontà di questa Top 11 era dunque anche quella di scegliere undici calciatori di undici club differenti, così da variare sulle scelte e comprendere più squadre possibili.