Milan, asse di mercato con l’Empoli: Conti la chiave per due colpi!

Sembra proprio che Maldini abbia piacere a fare affari con l’Empoli, che fa del suo vivaio la sua ricchezza principale

Si fanno sempre più intensi i contatti tra le dirigenze di Milan ed Empoli. E’ già in corso una trattativa anche ben avviata per uno scambio alla pari, ma Maldini vorrebbe qualcosa in più.

Empoli-Milan
Empoli-Milan (©LaPresse)

E’ risaputo che il settore giovanile toscano sforni diversi giocatori interessanti e soprattutto molto giovani. Questo permette alla società di metterli in mostra ai top club, italiani e non, che spesso decidono di fare investimenti importanti sugli stessi ragazzi. In questo modo l’Empoli si arricchisce e il ciclo continua: diversi club che non puntano a grandissimi traguardi optano per questo tipo di soluzione.

Lo ha fatto per tanti anni l’Atalanta, ad esempio, prima di affermarsi tra i top di Serie A. Lo fa, tuttora, il Sassuolo. Peraltro lo stesso Milan più volte ha messo in pratica questo tipo di operazione proprio con l’Empoli, quando qualche stagione fa ha portato in Lombardia giocatori come Bennacer e Krunic. Il primo è ormai un punto fermo dei rossoneri anche se, con l’arrivo di Tonali, ha perso qualche gerarchia. Il secondo cerca sempre di farsi trovare pronto quando viene chiamato in causa.


Leggi anche:


Chi è Parisi, il terzino dell’Empoli che piace al Milan

Di solito, tutti i colpi di mercato che si fanno da squadre come l’Empoli, sono colpi in prospettiva futura. E’ questo il caso ad esempio di Viti, che il Milan sta trattando nell’operazione che porterebbe Andrea Conti in toscana. Uno scambio alla pari, e probabilmente entrambi i club ci andrebbero a guadagnare. L’Empoli può sicuramente dare più spazio a Conti, il Milan acquisterebbe un classe 2002 di cui si parla davvero un gran bene con l’obiettivo di farlo maturare ancor di più.

Ma Viti non è l’unico calciatore dell’Empoli che interessa al Milan. Sul taccuino del futuro di Maldini c’è anche Fabiano Parisi, classe 2000, che il Milan vorrebbe inserire nell’affare di Viti. Acquistato dall’Avellino, in Serie C con la maglia dei lupi aveva già messo in mostra le sue qualità ed era già stato definito come uno dei terzini sinistri italiani più promettenti.

Poi l’approdo ad Empoli, dove inizialmente ha giocato poco in quanto rientrava da un infortunio e gli era stato preferito Marchizza. Adesso però Parisi vede il campo con maggiore regolarità e sta anche prendendo la mano con il difficile campionato di Serie A. Il Milan lo ha puntato, ma su di lui ci sono gli occhi anche di Napoli e Inter, che hanno chiesto informazioni.

La società toscana è stata chiara su Parisi: vuole tenerlo almeno fino al termine della stagione per cercare di valorizzarlo ancor di più. Per questo motivo sarà difficile inserirlo nello scambio Conti-Viti, ma il Milan continuerà a monitorarlo perché Maldini, con Theo Hernandez, ha già dimostrato di saperci fare con l’acquisto di terzini sinistri.