Milan, scelta fatta in attacco: si scalda un nome

Il Milan dovrà presto fare i conti l’acquisto di un nuovo attaccante. Il grande investimento in avanti sembra destinato ad essere rinviato in estate

L’acquisto di un nuovo attaccante sarà prioritario in casa Milan la prossima estate. Difficilmente Paolo Maldini e Frederic Massara decideranno di fare un importante investimento in avanti: a gennaio fiducia a Zlatan Ibrahimovic e Olivier Giroud. Saranno lo svedese e il francese a guidare la squadra di Stefano Pioli. Nonostante i tanti problemi fisici, i rossoneri sono riusciti a far 40 gol nel girone di andata, piazzandosi dietro solamente all’Inter di Simone Inzaghi.

Maldini e Massara
Maldini e Massara (©LaPresse)

Si può far certamente meglio e il rientro in gruppo dello svedese, in aggiunta a quelli di Rafael Leao e Ante Rebic, fa ben sperare. Con il croato e il portoghese il Milan trova con maggiore facilità la rete. In Primavera si capirà cosa deciderà di fare Ibrahimovic. E’ evidente che un suo addio cambierebbe le carte in tavola.

Chi lascerà certamente il Milan fra qualche mese sarà Pietro Pellegri, che difficilmente verrà riscattato. E’ evidente dunque che un nuovo centravanti importante verrà acquistato.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul Milan? Seguici su Telegram!

I profili sul tavolo della dirigenza rossonera sono davvero parecchi. La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani, rilancia l’ipotesi Beto. Il classe 1998 dell’Udinese è al suo primo anno in Serie A: in sedici partite giocate, sono stati sette i centri.

Il portoghese non lascerà il Friuli a gennaio, con il club bianconero certo che in estate il suo cartellino varrà molto di più. Per il Milan si parla di contatto a livello di proposta.

Sul calciatore ci sarebbe anche la Fiorentina, che inevitabilmente deve pensare al dopo Dusan Vlahovic. Il bomber della Viola è il sogno proibito del Milan ma ormai l’investimento da fare appare proibitivo.


Leggi anche:


Le alternative in attacco

Servono tantissimi soldi, per il cartellino e per lo stipendio. Sarebbe più facile portare a Milano Julian Alvarez. Basterebbero 20 milioni di euro ma fare i conti con la grandissima concorrenza delle big europee, dal Manchester United, passando per l’Inter e il Barcellona.

In questi giorni si è fatto anche il nome di Luis Muriel, che appare destinato a lasciare l’Atalanta ma il rischio è che il rapporto qualità-prezzo non sia proprio dei migliori. Resta sullo sfondo la possibilità Andrea Belotti, che vedrà scadere il proprio contratto con il Torino il prossimo 30 giugno. La sensazione è però che l’ex Palermo rappresenti solamente un’ultima alternativa. Alternativa che potrebbe decollare soprattutto qualora il Milan dovesse essere chiamato ad acquistare due attaccanti