Milan-Roma 3-1, le pagelle: Tonali padrone del centrocampo, Messias gol e qualità

Milan-Roma 3-1, le pagelle: Tonali domina a centrocampo, Messias segna e regala giocate di qualità. Giroud decisivo, che impatto di Leao dalla panchina

Milan-Roma
Milan-Roma (©GettyImages)

Il Milan parte fortissimo, e all’8′ è già in vantaggio. Abraham apre il braccio e devia un tiro di Theo in area, rigore assegnato e trasformato da Giroud. Sempre il francese protagonista per il raddoppio, intercettando un retropassaggio sbagliato di Ibanez e colpendo il palo. Sulla ribattuta è Messias il più veloce, che a porta vuota mette dentro il 2-0. La Roma riesce a segnare sugli sviluppi di un calcio d’angolo sul finire della prima frazione. Abraham mette il piede su un pallone vagante infilando Maignan, incolpevole.

Secondo tempo scoppiettante, con tante emozioni da una parte e dall’altra. La Roma si salva con la traversa, mentre il Milan con Maignan, fondamentale in un paio di occasioni. Giallorossi che rimangono in 10 per il doppio giallo rimediato da Kardsdrop. E’ Leao, dalla panchina, che trova il 3-1 su contropiede dopo uno splendido scambio con Ibrahimovic. Lo svedese sbaglia anche un rigore al 93′, dopo un fallo di Mancini su Leao in fuga verso la porta.


Leggi anche:


Milan-Roma, le pagelle

Maignan 7: Una bella uscita nel primo tempo e una grande parata su Zaniolo, che salva il risultato. Miracoloso due volte tiro su Abraham, non può nulla sul gol dell’1-2. A metà secondo tempo chiude la porta per due volte, tanti interventi anche difficili per il francese.

Florenzi 6,5: Bene in difesa, pressa molto alto e si fa vedere con regolarità in avanti. Sfortunato sulla splendida punizione che si infrange sulla traversa (Conti 77′ sv)

Gabbia 6: Soffre la velocità di Abraham e Zaniolo, rimane più basso rispetto al compagno di reparto, partita ordinata e condotta più in sicurezza rispetto le precedenti quella del centrale difensivo.

Kalulu 6,5: Grande aggressività in uscita sugli attaccanti, reattivo recupera tanti palloni e non va in sofferenza con due avversari di tutto rispetto. Ottima prestazione da centrale per il francese.

Theo Hernandez 6,5: Da un suo tiro deviato di mano da Abraham nasce il rigore del vantaggio, si prende anche gli applausi di San Siro per i suoi ripiegamenti. Molto nel vivo del gioco e arrembante come al solito, procura l’espulsione di Kardsdrop.

Tonali 7,5: Padrone assoluto del centrocampo, vince tantissimi contrasti e recupera un’infinità di palloni, imposta dal basso e pulisce il gioco. Partita dominante.

Krunic 6: Anche da centrocampista centrale non delude. A suo agio insieme a Tonali, viene ammonito dopo una palla persa nel secondo tempo, dove cala nettamente il suo rendimento (Bakayoko 63′ 6: approccio timido, poi si rende utile con una serie di interventi difensivi importanti e con la sua fisicità)

Saelemaekers 6,5: Meno appariscente la sua gara rispetto alle precedenti uscite che lo avevano visto protagonista. Una gara diligente e in ogni caso preziosa del belga, che macina km sulla fascia ripiegando in difesa sulle incursioni giallorosse (Leao 63′ 7,5: attacca la profondità e punta con pericolosità, alla prima palla gol mette dentro in contropiede il 3-1 che chiude il match, poi provoca il penalty sbagliato da Ibra, provocando l’espulsione di Mancini).

Brahim Diaz 6,5: Prova tanti dribbling, fraseggia bene con Giroud, la condizione è sicuramente in crescendo. Peccato per la traversa colpita a inizio secondo.

Messias 7,5: Piena di giocate di classe la sua gara. Manda a vuoto i difensori della Roma e punta l’uomo con regolarità e pericolosità. Bravissimo ad avventarsi sul pallone vagante dopo il palo di Giroud, freddo nel mettere dentro di prima intenzione.

Giroud 7: Presenza incredibile in area di rigore e fuori, gioca tanto di sponda con i compagni e fa salire la squadra con qualità e forza. Va al tiro più volte, segna, crossa e colpisce un palo (Ibrahimovic 76′ sv )