Calciomercato Milan, nuova pista per la difesa: lo manda Conte

Il Milan starebbe valutando anche un altro calciatore per la difesa e per sostituire Kjaer: arriverebbe dalla Premier League inglese.

Il valzer di nomi per rinforzare la difesa del Milan continua ad essere insistente e ricco di opzioni. Ogni giorno che passa, durante questa sessione di mercato invernale, le piste a favore dei rossoneri aumentano tra nuove indiscrezioni e rumors più o meno attendibili.

conte
Antonio Conte (©LaPresse)

Una cosa è certa. Il Milan deve trovare un’alternativa, un nome ideale per sostituire l’infortunato Simon Kjaer. Infatti si è decisamente complicata la strada che porta a Sven Botman, difensore centrale olandese che era considerato dalla dirigenza il nome ideale. Troppo alte le richieste del Lille, che non ha mai aperto all’ipotesi della cessione in prestito oneroso.

L’ultima ipotesi difensiva arriva dalla Premier League. In particolare dal Nord di Londra, zona dove da qualche mese sta spopolando Antonio Conte. Il noto allenatore italiano sta risollevando le sorti del Tottenham, sperando anche in qualche aiutino dal mercato. Ma prima deve sfoltire la rosa con qualche uscita, magari che possa interessare il Milan stesso.


Leggi anche:


Difensore in partenza da Londra: si lavora sul prestito

La notizia è stata lanciata dal tabloid Daily Express. Il Milan avrebbe preso informazioni per un difensore che non pare rientrare negli schemi di Conte. Si tratta dell’inglese Japhet Tanganga, centrale robusto classe 1999. Il classico stopper scuola britannica, dalle capacità atletiche evidenti e straripanti, con netti margini di miglioramento tecnico.

tanganga
Japhet Tanganga (©LaPresse)

Conte avrebbe inserito Tanganga nella lista dei cedibili per questa sessione di gennaio. Il difensore evidentemente non fa impazzire l’ex tecnico dell’Inter, così da renderlo un elemento molto appetibile sul mercato. Il Milan starebbe valutando l’investimento tramite alcuni operatori di mercato in Inghilterra.

La formula tentata da Paolo Maldini è sempre la stessa: un’operazione in prestito con diritto di riscatto, ricalcando così ciò che è accaduto un anno fa con Tomori, arrivato dal Chelsea e poi riscattato definitivamente in estate. Il problema è che ad oggi, secondo il cronista Chris Cowlin, il Tottenham non intende cedere Tanganga solo a titolo temporaneo.

 

Il costo del cartellino eventualmente sarebbe di 21 milioni di sterline. Troppo per le casse del Milan che proverà a convincere gli Spurs ad accettare anche una soluzione meno immediata. Tanganga, stopper inglese di origini congolesi, è un prodotto del vivaio londinese. In questa stagione ha accumulato 9 presenze in Premier League, quasi tutte prima dell’arrivo di Conte.