Kalulu: “Io e Gabbia bravi a farci trovare pronti. La squadra ci mette a nostro agio”

Al termine di Venezia-Milan, conclusasi col risultato di 0-3 in favore dei rossoneri, è intervenuto ai microfoni di Sky Pierre Kalulu

Il Milan espugna il Penzo di Venezia grazie ad una prestazione coriacea e di carattere. Non era facile vincere contro la squadra di Zanetti, che in casa aveva fermato anche la Juventus ed aveva acquistato qualche giorno fa Cuisance dal Bayern Monaco.

Venezia-Milan
Venezia-Milan (©LaPresse)

Nonostante questo i rossoneri hanno dimostrato una netta supremazia territoriale e di qualità. Partita mai messa in dubbio e sbloccata dopo soli due minuti da Ibrahimovic, poi nella ripresa ha fatto tutto capitan Theo Hernandez. Difesa poco impegnata, ma quelle volte in cui è stata chiamata in causa si è comportata discretamente. Ancora sufficiente dunque la prova del duo “sperimentale” Kalulu-Gabbia, che stanno provando a sostituire al meglio gli indisponibili Romagnoli e Tomori.


Leggi anche:


Kalulu intervistato al termine del match

E’ stato proprio il giovane difensore centrale a parlare ai microfoni di Sky al termine del match. Queste le sue dichiarazioni: “In queste due partite io e Gabbia ci siamo trovati bene, dobbiamo farci trovare pronti per aiutare la squadra in qualsiasi momento. Quando vinciamo è sempre più bello. Quando giochi in un ruolo a cui non sei abituato hai un po’ di paura, ma la squadra mi ha messo a mio agio e così è tutto più facile. Il mio ruolo preferito è il terzino sinistro, ma gioco dove serve al mister. Quando sono tutti 1 contro 1 in campo ognuno è responsabile del proprio uomo da marcare, questo adesso ci riesce bene perché abbiamo un’ottima qualità collettiva”.