Luca Stanga, chi è il Milan Primavera che ha esordito a Venezia

Conosciamo meglio Stanga, giovane difensore rossonero al debutto ufficiale in Prima Squadra nell’ultima giornata di Serie A.

La squadra di Stefano Pioli ha vinto e convinto in Venezia-Milan 0-3, conquistando altri 3 punti importanti in campionato. La partita si è chiusa sostanzialmente al 59’, quando Theo Hernandez ha segnato il tris. In virtù di questo, nel finale il mister ha deciso di far debuttare Luca Stanga.

Luca Stanga Lapo Nava
Luca Stanga e Lapo Nava (foto AC Milan)

Era il minuto numero 88 quando Pioli ha deciso di effettuare la sostituzione, togliendo il buon Alessandro Florenzi e inserendo il giovane della Primavera allenata da Federico Giunti. Due minuti più altrettanti di recupero per il ragazzo, che ha avuto limitato tempo per mettersi in mostra ma che comunque si è tolto la soddisfazione di fare il suo esordio ufficiale con la Prima Squadra.


Leggi anche:


Luca Stagna, da Moscazzano al Milan: ruolo e caratteristiche

Luca Stanga Rafael Leao
Luca Stanga e Rafael Leao dopo Venezia-Milan (foto Instagram)

Nato il 23 gennaio 2002 a Brescia, Stanga è cresciuto a Moscazzano, paese da 800 abitanti in provincia di Cremona. Ha iniziato a giocare a calcio nella Polisportiva Cr 81 2000 Credera, ma già a soli 6 anni è entrato nel settore giovanile del Milan. Ha fatto tutta la trafila nel vivaio rossonero, mettendosi in luce come difensore centrale che può anche giocare da terzino destro. Pioli a Venezia lo ha impiegato proprio come laterale della retroguardia.

Luca è bravo in marcatura e nell’anticipo, oltre che nel gioco aereo. È intelligente tatticamente, sa leggere bene le situazioni di gioco e sa impostare palla al piede. Ha caratteristiche da difensore moderno, anche se chiaramente deve migliorare in tutti gli aspetti per pensare un giorno di giocare in pianta stabile in Serie A.

Questa sarà la sua ultima annata nel Milan Primavera di Giunti, dove è un pilastro di una squadra che però sta faticando un po’ troppo in campionato. Per la sua crescita sarà utile un prestito in Serie B o C nella prossima stagione. Deve iniziare il suo percorso nel calcio dei grandi per maturare e tirare fuori il suo potenziale. Solo così si potrà capire che tipo di calciatore potrà diventare.

Ovviamente il suo sogno è quello di essere parte della Prima Squadra del Milan, però è qualcosa che potrà avvenire solamente attraverso degli step. Aver esordito a Venezia, incassando così la fiducia di mister Pioli, è qualcosa che gli darà certamente motivazioni a lavorare ancora più sodo.

Stanga era già stato convocato ed era finito in panchina nella giornata precedente contro la Roma, ma la prima convocazione ufficiale risale alla stagione 2020/2021: Fiorentina-Milan 2-3 del 21 marzo 2021. E nel settembre 2020 aveva anche segnato un gol (di testa) con la maglia della Prima Squadra, in un’amichevole vinta 5-1 contro il Vicenza. Pioli e il suo staff lo seguono con attenzione. Adesso che i rossoneri sono in emergenza in difesa, il ragazzo deve farsi trovare pronto in caso di ingresso in campo.

Il contratto del giocatore scade a giugno 2023 e a fine stagione la coppia dirigenziale Maldini-Massara incontrerà i suoi agenti per discutere del futuro. Intanto lui sui social network commenta con orgoglio l’esordio con il Milan dei grandi: “09/01/2022, data che segna il mio esordio in serie A con la maglia gloriosa dell’ AC milan. Un’emozione indescrivibile, mi auguro sia la prima di tante”. Bravo Luca!

Luca Stanga instagram esordio
Luca Stanga celebra il suo esordio nella Prima Squadra rossonera